Plumcake salato pancetta e provola

Difficoltà:
Cottura:
30 min
Preparazione:
20 min
Per:
10
persone

Buongiorno a tutti e buon Carnevale! 😀 Immagino che sarete tutte indaffarate a preparare le ultime ricette di Carnevale, e magari vi è avanzata un po’ di imbottitura per la lasagna, se non sapete cosa farne, potete preparare un bel plumcake salato! :) Oggi vi do la ricetta del plumcake salato pancetta e provola che ho preparato qualche sera fa. Ricetta facile, veloce e perchè no, che potrà farvi riutilizzare un po’ di ingredienti che avete in frigo. :)

Io vado a comprare gli ultimi ingredienti per i cioccolatini che sto preparando per San Valentino. :)

Ingredienti per il plumcake salato pancetta e provola

3 uova
150 g di yogurt bianco
50 g di olio di semi
100 g di latte
220 g di farina
15 g di lievito istantaneo per torte salate
200 g di pancetta da tagliare a cubetti
150 g di provola tagliata a cubetti
30 g di parmigiano grattugiato
sale
pepe

Come fare il plumcake salato pancetta e provola

Tagliate la pancetta a cubetti.

Lavorate le uova con mezzo cucchiaino di sale.

Aggiungete l’olio e lo yogurt.

Aggiungete il latte.

Aggiungete la farina ed il lievito setacciati ed il pepe.

Aggiungete parmigiano, pancetta e provola.

Mettete l’impasto in uno stampo per plumcake lungo 30cm imburrato e infarinato.

Cuocete il plumcake salato in forno preriscaldato ventilato a 170° per circa 30 minuti, facendo sempre la prova stecchino prima di sformarlo.

Lasciate raffreddare il plumcake salato pancetta e provola prima di tagliarlo a fette e servire. :)

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 12:43

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP