Danubio

 

Il danubio è una ricetta tipica campana: si tratta di un rustico gustosissimo, una brioche salata.  formato da tante “palline” di impasto ripiene e viene mangiato staccando con le mani una pallina alla volta. :) La ricetta del danubio mi ricorda la mia infanzia perchè spesso mia zia lo preparava ed io impazzivo. :D Non l’avevo mai preparato in casa perchè avevo un po’ di timore reverenziale, come sempre nei confronti dei lievitati. Poi l’altro giorno mi sono decisa a preparare il danubio in casa e sono andata abbastanza a naso. Beh, vi dico solo che mentre lo mangiavo non facevo altro che ripetere: sono fiera di me! Sono fiera di me! Quindi non potete non provarlo, vi assicuro che impazzirete anche voi. :)

Per un danubio bello soffice, vi consiglio seguire due sole regole: poco lievito di birra e una lunga lievitazione (io l’ho lasciato tutta la notte).

Se volete, potete trasformare questo rustico in una ricetta per san valentino semplicemente mettendo le palline di impasto a lievitare in uno stampo a forma di cuore e poi cuocerlo lì. Una volta sformato avrete un romanticissimo danubio! :)


difficoltà
cottura:
30 min
preparazione:
50 min + riposo
persone:
10

INGREDIENTI

 500 g di farina 0
 200 g di latte
 2 uova
 100 g di strutto
 75 g di zucchero
 10 g di sale
 7 g di lievito di birra fresco
 200 g di prosciutto cotto a fette
 150 g di provola o fiordilatte

Per la copertura:
 1 uovo per spennellare

Preparazione

Sciogliete il lievito nel latte tiepido (non bollente!) insieme allo zucchero. Lasciate riposare qualche minuto.

 

In una terrina setacciate la farina e mescolatela con il sale. Al centro ponete le uova leggermente sbattute ed il latte con il lievito.

 

Lavorate il tutto una decina di minuti ed aggiungete lo strutto.

 

Impastate altri dieci minuti e mettete a lievitare l’impasto del danubio per un paio d’ore.

 

Fate un salamino e tagliatene dei pezzetti da 40g l’uno.

 

Tagliate a pezzetti piccoli il prosciutto e la provola.

 

Stendete ogni pezzetto di impasto, mettete al centro il ripieno

 

e richiudete.

 

Mettete in uno stampo (preferibilmente a cerniera) del diametro di 26cm con la base ricoperta di carta da forno.

 

Coprite e lasciate lievitare 10-12 ore (io l’ho lasciato tutta la notte).

Spennellate delicatamente con l’uovo sbattuto

 

e cuocete il danubio in forno preriscaldato statico a 180° per circa 30 minuti. Lasciate raffreddare dopo aver coperto con un canovaccio. :)

 

Ed ecco l’interno sofficissimo del mio danubio. :)

 

 

Se volete potete dare anche un’occhiata alla mia video ricetta del danubio! :)

 

Varianti

Potete decidere di farcire il danubio coni salumi e i formaggi che preferite. Per una versione vegetariana potete sostituire lo strutto con il burro e modificare il ripieno a vostro piacimento. E' possibile anche preparare un danubio dolce farcendo le palline con della nutella o della marmellata. :)


Se ti è piaciuta la ricetta, scrivimi un commento o condividila su Facebook!
Se vuoi ricevere ricette nella tua email ogni settimana,
iscriviti alla Newsletter!

Diventa Fan della mia pagina Facebook per ricevere tutti i giorni le nuove ricette.



Condividi


Visitato 44625 volte.
Pubblicato da Elena Amatucci il 31 gennaio 2013 alle 11:40

Categoria: Pane pizze e focacce, Ricette napoletane, Ricette per bambini, Rustici e torte salate
Altre categorie:

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Attualmente sono presenti 178 commenti a "Danubio"

(media voti:5 su 178 commenti)
  1. aspetto chiara! :)

  2. ma lo strutto puo essere sostituito da qualcos’altro?

  3. ciao mina, puoi usare altrettanto burro, a temperatura ambiente. :)

  4. scusa, ma il lievito 7 gr. come hai scritto non è un po’ pochino?

  5. Se lo faccio lievitare di giorno ed è più caldo probabilmente lievitera’ prima delle 10 ore…lo lascio ugualmente in forno spento o devo in qualche modo rallentare la lievitazione?

  6. Magari mettendolo in frigo?

  7. giusy diminuendo le dosi di lievito (in questo caso a 7g), allunghi i tempi di lievitazione, ma il risulato è piu’ leggero e digeribile. :)

    chiara forse in frigo si rallenta troppo, se però sei a casa puoi cuocerlo prima! :) per rallenare la lievitazione puoi diminuire ulteriormente il lievito, ma deve fare proprio caldo! :)

  8. Fatto finalmente…la lievitazione della notte è andata bene…tra poco spennello con uovo e poi inforno….poi vi farò sapere se sono riuscita ad avvicinarmi al capolavoro di elena…
    Cmq ho provato diverse volte anche la tua ricetta della pizza alta pomodorini e provola…è meravigliosa. ..con la stessa ho fatto delle pizzette sofficissime meglio del forno! ! Grazie per i tuoi consigli !!!

  9. ciao volevo chiederti se lo strutto può essere sostituito da qualche altro grasso tipo olio… grazie e complimenti le tue ricette hanno sempre qualcosa in più!!!! ciao

  10. Sono riuscita nell’impresa!! Sono veramente soddisfatta! E’ venuto fuori un danubio sofficissimo come volevo con una pasta leggera, senza Troppo odore di lievito…peccato non averlo fotografato intero…ho solo la foto della fetta! Elena, ma la prima lievitazione la fai in forno spento o con la luce accesa?

  11. grazie a te chiara! :)
    claudia grazie! :) puoi sostituirlo con altrettanto burro! con l’olio credo ti venga piu’ croccante. :)

  12. meno male! io lo faccio lievitare sul tavolo, coprendolo con un panno! :)

  13. quindi sia la prima che la seconda lievitazione la fai sul tavolo coperta da canovaccio…oK? Cmq nel mio caso le palline erano tante che non entravano nella teglia da 32 cm!! La prox volta la faccio nella teglia più grande!

  14. esatto! :)

  15. Ciao volevo kiederti se il danubio e salato km mai ci vanno nell impasto 75g di zucchero? Lo fatto gia con un altra ricetta in passato e venuto ottimo solo ke era troppo dolce.,..grazie:)

  16. Alla prima lievitazione deve raddoppiare di volume? Lo chiedo in quanto 7 grammi di lievito credo che non ce la fa a raddoppiare in 2 ore , grazie

  17. ciao annalisa! nei miei ricordi il danubio era una brioche dolciastra, ma se lo vuoi meno dolce puoi ridurre lo zucchero a 25grammi! :)
    melina: anche se non è raddoppiato, io l’ho lasciato solo due ore perchè poi c’è comunque un’altra lievitazione che dura tutta la notte, ed è quella a farlo diventare bello alto! :)

  18. Ciao Elena, secondo te se preparo l’impasto, lo faccio lievitare, poi formo le palline, le farcisco, lo faccio lievitare un’ora e poi lo metto in frigo tutta la notte cosicchè al mattino lo tolgo dal frigo, lo faccio riposare un’ora e poi lo informo…verrebbe bene?? altrimenti la notte può lievitare fuori dal frigo o si rovina??

  19. giusi io l’ho fatto lievitare fuori dal frigo! :) anche se forse faceva un po’ piu’ freschetto! :)

  20. mi sembra fantastica la farò al più presto mi riuscirà?

  21. e perchè no? ^_^

  22. Lo zucchero!!!!!!!!!!!!!!

  23. cosa? :D

  24. A me non è cresciuto per niente.
    Uffa….
    È stato un errore così grande non mettere lo zucchero nel latte col lievito?
    E poi ho usato la manitoba ed il latte era abbastanza caldo..

  25. mario lo zucchero aiuta la lievitazione e se il latte era molto caldo hai praticamente ucciso il lievito, quindi puo’ dipendere da questo! :)

  26. Posso mettere anche lo stesso quantitativo di manitoba?

  27. Uffa, non è cresciuto niente :(

  28. dodo ti consiglio metà e metà! nemmeno la seconda lievitazione lo ha fatto crescere? :(

Scrivi un commento e vota la ricetta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*