Clafoutis salato

Difficoltà:
Cottura:
45 min
Preparazione:
20 min
Per:
2
persone

Il clafoutis salato è una variante del clafoutis dolce (ovviamente!). Si tratta di una pastella simile a quella delle crepes che viene riempita (in francese “clafir” significa “riempire”) con gli ingredienti che preferite, in questo caso io ho usato melanzane e zucchine grigliate. :)

Il clafoutis salato è un’ottima idea nel caso vogliate fare dei rustici, ma non avete tempo di impastare una brise’ o altro, così cuocete solo il ripieno, senza alcun rivestimento. Potete inoltre prepararlo in anticipo e tenerlo in frigo ben chiuso, fino al momento di servirlo. :)

Vi auguro un buon week end!

Ingredienti per clafoutis salato

3 uova
100 g di farina
200 ml di panna da cucina
100 ml di latte
30 g di parmigiano grattugiato
1 melanzana grande
2 zucchine
sale
pepe
burro per la pirofila

Come fare clafoutis salato

Tagliate la melanzana a fette spesse circa mezzo centimetro.

Grigliatele su una piastra calda, a fiamma media, 4-5 minuti per lato.

Tagliate le zucchine a fettine spesse poco meno di mezzo centimetro e grigliatele 4-5 minuti per lato, rigirandole a metà cottura.

Fate raffreddare le verdure.

In una ciotola lavorate le uova con la panna ed il latte.

Aggiungete la farina setacciata.

Aggiungete il parmigiano, il sale ed il pepe.

Versate l’impasto del clafoutis salato in una pirofila due porzioni, imburrata.

Aggiungete le verdure grigliate.

Cuocete in forno preriscaldato ventilato a 180° per circa 30 minuti. lasciate raffreddare il clafoutis salato prima di servirlo.

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 09:21

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP