Polpette di spinaci e salsicce

Difficoltà:
Cottura:
25 min
Preparazione:
25 min
Per:
30
polpette

Ieri ho preparato queste polpette di spinaci e salsicce memore della torta al testo che ho mangiato quest’estate a perugia, per l’appunto con spinaci e salsicce. :) Qui a Napoli non è un accostamento molto diffuso,  vincono di gran lunga salsicce e friarielli e, al massimo, salsicce e broccoli. 😀

Devo ammettere che però salsicce e spinaci mi è piaciuto molto, e se non l’avete ancora provato, vi consiglio di farlo. :)

Dal piatto semplice alla versione polpette è stato molto breve! 😀 Se vi va potete aggiungere del formaggio, ma non è una cosa fondamentale. 😉

Buona giornata!

Ingredienti per le polpette di spinaci e salsicce

300 g di pane
2 uova
400 g di spinaci surgelati
200 g di salsicce
200 ml di vino bianco
pepe
sale
pangrattato q.b.
olio di semi per friggere

Come fare le polpette di spinaci e salsicce

Fate cuocere le salsicce per una decina di minuti con il vino e altrettanta acqua (200ml).

Fate anche cuocere gli spinaci una decina di minuti.

Nel frattempo mettete ad ammorbidire il pane con l’acqua. Una volta ammorbidito, strizzatelo per eliminare l’acqua in eccesso.

Aggiungete sale, pepe, spinaci tritati e salsicce sbriciolate.

Aggiungete le uova.

Formate le vostre polpette e passatele nel pangrattato.

Friggete le polpette in abbondante olio di semi ben caldo.

A metà cottura giratele ed ultimate la cottura.

Servite le vostre polpette di spinaci e salsicce, sia calde che fredde! :)

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:28

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP