Strudel di mele

Difficoltà:
Cottura:
45 min
Preparazione:
35 min + riposo
Per:
8
persone

Lo strudel di mele è un piatto tipico del nord est Italia, a base di mele, uvetta, pinoli e cannella. “Strudel” significa letteralmente “vortice” ed infatti la preparazione di questo dolce prevede che le mele vengano arrotolate in una sottilissima pasta strudel e che, una volta cotto e tagliate a fette, si veda proprio una spirale all’interno. :)

Esistono diverse varianti dello strudel, sia per quanto riguarda la pasta utilizzata (pasta strudel, frolla o sfoglia) che per il ripieno: puo’ cambiare il tipo di frutta, ma si puo’ anche scegliere un ripieno salato, ed infatti ne ho già pronta una versione che vedrete nei prossimi giorni. :)

L’unica variante che ho apportato è stata l’utilizzo di noci invece che di pinoli, che al mio ragazzo non piacciono. A parte questo, potete gustarvi uno strudel di mele come si deve! 😉

Buona giornata!

Ingredienti

Per la pasta strudel:
250 g di farina
80 ml di acqua
3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
1 uovo
1 pizzico di sale
Per il ripieno:
800 g di mele
40 g di pangrattato
80 g di zucchero di canna (ma va bene anche quello bianco)
40 g di burro
50 g di uvetta
40 ml di brandy
50 g di pinoli (o noci, nel mio caso)
1 cucchiaino di cannella
Per la copertura:
burro fuso
zucchero a velo

Preparazione

Iniziate preparando la pasta strudel. Disponete a fontana la farina setacciata e mettete al centro l’acqua, l’olio, il pizzico di sale e l’uovo.

Lavorate fino ad ottenere un composto omogeneo. Date riposare, coprendo con un panno, a temperatura ambiente per una mezz’ora.

Nel frattempo mettete a bagno l’uvetta nel brandy (se non l’avete, potete usare dell’acqua tiepida).

Sbucciate le mele e tagliatele a fettine.

In una padella sciogliete il burro e fate tostare il pangrattato un paio di minuti.

Aggiungete le mele, l’uvetta (insieme al brandy), lo zucchero, la cannella e i pinoli (o le noci).

Fate insaporire un paio di minuti e mettete da parte a lasciar raffreddare.

Su un piano infarinato stendete lo strudel fino a far diventare la pasta quasi trasparente! :)

Distribuite omogeneamente il ripieno.

Chiudete lo strudel delicatamente, partendo dal basso.

Mettete lo strudel di mele su una teglia ricoperta di carta da forno e spennellate con il burro fuso.

Cuocete in forno preriscaldato ventilato a 180° per circa 30-40 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare coprendo con un canovaccio.

Servite il vostro strudel di mele spolverando con dello zucchero a velo. :)

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:10

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 29 commenti a "Strudel di mele"

(media voti:5 su 29 commenti)
  1. fiorella ciao! sempre meglio mettere la parte della chiusura sotto, in modo che il peso del dolce la fissa e non la fa aprire! :)

  2. Ciao Elena, questo strudel è proprio buono ma devo dire che la pasta mi si è aperta in cottura!!! Questo non ha compromesso il sapore, anche se le mie mele avrebbero avuto bisogno di un po più di zucchero, ma non capisco il perché. .. dici di tirare molto bene la pasta, ma non credo di aver esagerato… la parte aperta va sopra o sotto, la mia stava sopra… potresti darmi qualche dritta per evitare questo problema? Grazie

  3. grazie mille rara! :)

  4. Ciao, ho fatto questa ricetta ed il risultato è stato fantastico.
    Complimenti

  5. grazie di cuore tiziana! :)

  6. Grazie Elena per questa ricetta perfetta. Io abito a pochi chilometri dal confine austriaco e quindi so bene com’è un buon strudel. Questa ricetta la faccio con successo già da qualche mese: e’ semplice, deliziosa, non richiede troppo tempo e praticamente identica all’originale. Tutte quelle che trovavo prima sembravano complicatissime e con tempi biblici di esecuzione.
    Grazie di cuore per tutto quello che condividi con noi!! Buon inizio estate, Tiziana

  7. yeah! *_*

  8. Ho fatto il tuo strudel e lo adoro!♥

  9. veronique la prossima volta aggiungi un altro po’ di acqua oppure usa un uovo grande! per evitare che diventi troppo duro, appena vedi che si inizia a colorire, copri con un po’ di carta stagnola e continua a cuocere! :) potrebbe anche dipendere dal forno troppo potente, magari puoi abbassare un po’ la temperatura. 😉

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP