Sanguinaccio

Difficoltà:
Cottura:
15 min
Preparazione:
10 min
Per:
10
persone

Il sanguinaccio è una salsa al cioccolato che si prepara nel periodo di Carnevale e che accompagna le chiacchiere. Anni fa si aggiungeva al sanguinaccio anche il sangue di maiale (da lì il nome), ma oggi è una pratica vietata. Data questa modifica, molte persone preferiscono chiamarlo sancremaccio. :)

A casa mia si preparano spesso quantità industriali di sanguinaccio e altrettante di chiacchiere; se dovesse avanzarvi, potete utilizzarlo per farcire o decorare una torta, magari per una festa di carnevale. :)

Sul sito potete trovare altre ricette di Carnevale da preparare in questo periodo. :)

Ingredienti per sanguinaccio

500 ml di latte
300 g di zucchero
100 g di cacao amaro
40 g di farina o amido di mais
1 bustina di vanillina
3 g di cannella
50 g di cioccolato fondente

Come fare sanguinaccio

In un pentolino setacciare cacao e farina. Aggiungere lo zucchero, la vanillina e la cannella.

Mescolare il tutto.

Aggiungere il latte freddo poco alla volta.

Accendere il fornello e cuocere a fiamma bassissima, mescolando con una frusta.

Fate cuocere il sanguinaccio una ventina di minuti, sempre mescolando.

Spegnere e far raffreddare, girando di tanto in tanto. Aggiungete al sanguinaccio il cioccolato fondente spezzettato (o delle gocce di cioccolato) e, se vi piacciono, dei canditi.

Ed ecco il video tutorial della ricetta. :)

 

 

 

Come conservare

Si conserva per 5 giorni ben chiuso in frigo. 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 15:45

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP