Pandoro sfogliato

Difficoltà:
Cottura:
60 min
Preparazione:
1 h e 30 min + riposo
Per:
1
pandoro

Il pandoro sfogliato, la ricetta più laboriosa fatta fino ad oggi! 😀 Rispetto al pandoro che ho fatto l’anno scorso, questo prevede la sfogliatura, ossia all’interno dell’impasto viene messo del burro e si fanno poi delle pieghe, come per la pasta sfoglia. :) Avevo rimosso che l’anno scorso vi promisi che quest’anno avrei provato a fare il pandoro sfogliato, ma la cara mary ha virgolettato le mie parole e io non ho potuto tirarmi indietro. 😀 E’ stato davvero un lavorone, ma ne è valsa la pena! :)

Come sempre anticipo qualche vostra domanda e vi do qualche piccolo consiglio!

1)Il lievito di birra usato è quello fresco, come sempre nelle mie ricette. :)

2)Sì, dovreste usare la farina manitoba, che rende l’impasto piu’ elastico ed il pandoro piu’ soffice!

3)Il pandoro va fatto lievitare in un ambiente caldo, altrimenti potrebbe richiedere molte piu’ ore di lievitazione!

4)Usate prodotti di prima qualità, perchè gli ingredienti sono pochi e semplici, quindi non potete aggiustarli in alcun modo! 😀

5)Questo pandoro dovrebbe mantenersi, se ben chiuso, al massimo per un paio di giorni. Se tra due giorni sarà ancora tra le mie mani, potrò dirvi altro! 😀

Bene, direi che nell’ultima settimana, tra baba’, torrone e pandoro, ho davvero dato, per i prossimi giorni solo brodino e pizzeria! 😀

Ps Per chi se lo fosse perso, ieri ho pubblicato il ricettario di natale da scaricare! 😉

 

Buona giornata! 😀

 

Ingredienti

400 g di farina manitoba
200 g di farina 00
220 g di zucchero
240 g di burro
3 uova
20 g di lievito di birra fresco
50 g di panna
1 stecca di vaniglia (o una bustina di vanillina)
8 g di sale
zucchero a velo per spolverare

Preparazione

Prima di iniziare a preparare il pandoro, setacciate e mescolate i due tipi di farina!

1)Lievitino:

  • 10g di lievito
  • 60g di acqua
  • 50g di farina
  • 10g di burro ammorbidito

In una ciotolina mettete tutti gli ingredienti.

Lavorateli fino ad ottenere un composto omogeneo e abbastanza liquido.

Coprite con la pellicola e fate riposare fino a raddoppiamento di volume (io l’ho lasciato circa due ore).

2)Primo impasto:

  • 225g di farina
  • 10g di lievito
  • 20g di acqua
  • 120g di zucchero
  • 1 uovo
  • 50g di panna
  • 30g di burro a temperatura ambiente

Sciogliete il lievito nell’acqua.

Mescolatelo insieme al lievitino.

Mettete nell’impastatrice col gancio a foglia. Inizate a far lavorare. Una volta mescolati i due ingredienti, aggiungete un paio di cucchiai di farina.

Aggiungete poi lo zucchero e la panna.

Aggiungete l’uovo.

Quando l’uovo sarà stato assorbito, aggiungete poco alla volta la farina.

Alla fine aggiungete il burro in due volte, aspettando che sia stato assorbito prima di aggiungerne dell’altro.

A questo punto sostituite con il gancio ad uncino

E lasciate impastare una decina di minuti.

Coprite con la pellicola e lasciate lievitare fino a raddopiamento di volume (io l’ho lasciato circa 6 ore).

3)Secondo impasto:

  • 325g di farina
  • 100g di zucchero
  • 2 uova
  • 8g di sale
  • vaniglia
  • 200g di burro

Rimettete in funzione l’impastatrice, sempre col gancio a uncino ed aggiungete un paio di cucchiai di farina.

Aggiungete il primo uovo.

Aspettate che sia stato assorbito completamente, ed aggiungete il secondo.

Dopo che anche questo sarà stato assorbito, aggiungete lo zucchero, il sale ed i semini della vaniglia.

Lasciate lavorare 5 minuti ed aggungete la farina un poco alla volta.

Trasferite l’impasto su un piano infarinato

e date la forma di una palla.

Coprite con la pellicola e mettete in frigo per mezz’ora.

A questo punto stendete l’impasto fino a formare un rettangolo.

Mettete il burro freddo su carta da forno.

Mettete sopra altra carta da forno e schiacciatelo con il matterello fino ad ottenere un rettangolo grande come i due terzi dell’impasto del pandoro steso.

Trasferite il burro sul pandoro, se necessario, mettetelo in frigo per farlo indurire!

Avvolgete partendo dal lato dove non c’è il burro

e ripiegate un’altra volta.

Ora dovrete fare le pieghe:

1)stendete l’impasto come in foto

2)Piegate partendo dall’alto

3)Fino a chiudere l’impasto. Avvolgete nella pellicola e mettete in frigo per 40 minuti.

A questo punto stendete di nuovo l’impasto come al punto 1) [ruotando il panetto di 90° rispetto alla posizione finale del punto 3) ] ed eseguite le piege come sopra.

Mettete in frigo altri 40 minuti e ripetete nuovamente l’operazione.

Questo è il panetto dopo tutta la fase di sfogliatura.

Piegate i 4 angoli verso il centro

ottenendo una palla.

Mettete nello stampo imburrato per bene. Io ho usato quello alto 16cm.

Coprite e lasciate lievitare in un bel luogo caldo per circa 12 ore. I tempi di quest’ultima lievitazione aumentano di parecchio se in casa vostra fa freddo. L’impasto deve arrivare quasi a superare il bordo. C’è chi lo mette nel forno con la luce accesa, ma io non ho mai provato. :)

Cuocete il pandoro in forno statico preriscaldato a 180° per circa un’ora (se si scurisce, copritelo con la stagnola). Fate la prova stecchino magari! :)

Lasciate raffreddare il pandoro nello stampo, coprendolo con un panno.

Capovolgetelo in un vassoio e spolveratelo con lo zucchero a velo. :)

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 09:54

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 42 commenti a "Pandoro sfogliato"

(media voti:5 su 42 commenti)
  1. ciao ilaria, è lo stampo da 1kg! :)

  2. Ciao mi potresti dire che stampi hai usato cioè da.1 kg o da 750g ? Grazie

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP