Torta 7 vasetti

Difficoltà:
Cottura:
40 min
Preparazione:
15 min
Per:
12
persone

La torta 7 vasetti è una famosa torta allo yogurt che si prepara senza l’utilizzo della bilancia, ma prendendo come unità di misura proprio il vasetto di yogurt da 125ml. :) Siccome sono maniaca, vi ho messo anche le misure in grammi dei vari ingredienti. 😀

La torta sette vasetti è veloce da preparare e molto soffice, puo’ essere mangiata semplice o la si puo’ farcire con la nutella, la marmellata o la crema pasticcera. :)

Io ho usato uno yogurt al caffè, ma potete scegliere il gusto che preferite. Magari con uno yogurt al naturale, potete aggiungere buccia d’arancia o di limone. 😉

Vi auguro buona giornata!

 

Ingredienti per la torta 7 vasetti

3 uova
2 vasetti di zucchero (260g)
2 vasetti di farina (180g)
1 vasetto di fecola di patate (100g)
1 vasetto di yogurt
1 vasetto di olio di semi (130g)
16 g di lievito per dolci
buccia di limone grattugiata (se lo yogurt è al naturale)

Come fare la torta 7 vasetti

Mettete lo yogurt in un bicchiere e lavate il vasetto da utilizzare come unità di misura.

Lavorate i tuorli con lo zucchero.

Aggiungete l’olio a filo.

Aggiungete lo yogurt.

Aggiungete un po’ alla volta farina, fecola e lievito setacciato.

Montate a neve gli albumi ed incorporateli delicatamente al composto.

Versate l’impasto della torta sette vasetti in uno stampo a cerniera del diametro di 24cm.

Cuocete in forno preriscaldato ventilato a 180° per circa 30-40 minuti (fate la prova stecchino!).

Lasciate raffreddare e spolverate con lo zucchero a velo. :)

Ed ecco l’interno della mia soffice torta 7 vasetti. :)

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 12:26

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP