Struffoli

Difficoltà:
Cottura:
10 min
Preparazione:
40 min
Per:
10
persone

Gli struffoli sono un dolce tipico napoletano che si prepara a Natale e a Carnevale. :)

Si tratta di dolcetti fritti ricoperti di miele e zuccherini, ogni anno oggetto di scambio tra parenti e amici:  una sorta di gara a chi fa gli struffoli più buoni! 😀

Ogni famiglia ha la propria ricetta degli struffoli, c’è chi li fa più grandi, chi più piccoli, chi li ricopre di nutella (ebbene sì!), chi ci mette i canditi e chi solo gli zuccherini. :) Come tutti i dolci fritti, anche in questo caso la presenza di liquore nell’impasto fa in modo che non venga assorbito molto olio. Io ho usato l’anice, ma volendo potete sostituirlo con il limoncello o altro liquore a piacere, tanto una volta cotti di alcol non ve ne sarà più traccia.

Vi ricordo che sul sito trovate oltre che la video ricetta, anche la versione al forno e senza glutine degli struffoli napoletani! :)

Ingredienti

450 g di farina
3 uova
150 g di zucchero
1 pizzico di sale
20 ml di anice o liquore a piacere
1 bustina di vanillina
olio di semi per friggere
300 g di miele (più 3 cucchiai di zucchero)
250 g di confettini
frutta candita (se vi piace)

Preparazione

Disponete la farina a fontana e mettete al centro lo zucchero, le uova, l’anice, un pizzico di sale e la vanillina.

Iniziate a lavorare dal centro fino ad ottenere un impasto omogeneo. Avvolgete nella pellicola e fate riposare mezz’ora a temperatura ambiente.

Prendete dei pezzetti di impasto, fate delle striscioline

e ricavate dei pezzettini di impasto.

Arrotondateli leggermente.

Friggeteli in abbondante olio di semi ben caldo.

Scolate gli struffoli asciugando l’olio in eccesso su della carta assorbente.

In una pentola sciogliere il miele con lo zucchero.

Spegnete e tuffatevi gli struffoli fritti e metà dei cofettini.

Mescolare e trasferite in un piatto. Decorate con gli zuccherini rimanenti e le ciliegie candite.

Avviso agli intolleranti:

Prima di utilizzare qualsiasi ingrediente, assicuratevi che sulla confezione sia specificata l'assenza di lattosio.


 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:00

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 55 commenti a "Struffoli"

(media voti:4 su 57 commenti)
  1. ciao gigliola, sono felice abbia funzionato! 😀 purtroppo no, non li conosco! :(

  2. Ciao Elena, avevi ragione. Ho usato la pastrafrolla vegan e sono venuti una bomba! Tanto che sto continuando a farli anche per noi così i sensi di colpa da calorie si dimezzano 😀 Volevo disturbarti ancora per farti una richiesta. Ho memoria di alcuni dolcetti di Natale che preparava mia nonna e che chiamava crespelle. Credo fosse la pasta dei calzoncelli ma tagliati a strisce e poi avvolta in modo da formare dei cestini o delle roselline condite poi con miele, scaglie di cioccolato e granella di nocciola. Hai capito di cosa parlo? 😀 mi piacerebbe tanto avere la ricetta, purtroppo non l’ho mai più trovata.

  3. mmm..troppi grassi, io proverei ad usare la pasta frolla vegan direttamente! :) anzi ti dirò, nei prossimi giorni proverò a farli anche io! 😀
    http://www.gnamgnam.it/2013/10/27/pasta-frolla-senza-burro-e-senza-uova.htm

  4. Ciao Elena,
    ho preparato più volte i tuoi struffoli con successo. Volevo chiederti un consiglio. Verrà a trovarci un amicovegano e vorrei farglieli provare. Credi che sostituire le uova con la margarina e dell’olio possa portarmi ad un buon risultato? E magari al posto del miele lo sciroppo d’agave.

  5. ciao veronica, magari sostituisci l’anice con un altro alcolico, perchè serve a non far assorbire troppo olio! :)

  6. ciao Elena, posso omettere l’anice e la vanillina?

  7. ehehe dora! 😀

  8. adoro gli struffoli anche se sono più brava a mangiarli che a farli, però non ho mai sentito si facessero a Carnevale! Io comunque li mangerei anche a ferragosto!

  9. questa è per dieci persone, magari li puoi dimezzare, anche se cmq gli struffoli si mantengono per giorni! 😀

  10. ok grazieee mille provero la tua ricetta…mi potresti dare gli ingredienti per 4-5 persone? non ho idea della quantitaì degli ingredienti?la tua ricetta per quante persone e’? grazieee sei gentilissima

  11. forse le uova erano piccole, quindi hai fatto bene! :)

  12. ciao Elena,sto facendo ora gli struffoli con la tua ricetta.Ho però dovuto aggiungere un uovo (l impasto nn veniva liscio)e messo un altro po di anice.Che dici,cm verranno?

  13. ciao paola! il miele tenderà sempre a scender eun po’, se lo vuoi ancora piu’ denso, aumenta un po’ lo zucchero nel miele e fallo sciogliere bene bene! :)
    teresa: senza ricetta alla mano non so come aiutarti! però puoi provare i miei! 😀

  14. ho provato a farli una volta ma ho seguito una ricetta ke avevo segnato dalla tv e mi sono venuti malissimo perke’ l’impasto non si stendeva, non riuscivo a lavorarlo bene, il panetto non era omogeneo insomma mi si rompeva e quando andavo per stendere i salsicciotti per poi tagliare gli struffoli l’impasto mi si schiacciava sul tavolo…perche’??dove ho sbagliato?qualke ingrediente era insufficiente nella dose forse?aiutooo

  15. Quest’anno ho seguito questa ricetta invece che quella di mia mamma. Buoni e dolcissimi. Domanda: come si fa a far rapprendere bene il miele? Purtroppo è sceso tutto in basso!

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP