Focaccine di patate e polenta

Difficoltà:
Cottura:
50 min
Preparazione:
30 min
Per:
6
persone

Oggi ho deciso di mettere mano ai miei libri di cucina. Ne compro in continuazione, ma poi mi riduco a fare sempre le stesse ricette. Stavolta è toccato a quello sulle patate. 😀

Ingredienti per focaccine di patate e polenta

350 g di patate
75 g di burro
155 g di farina
75 g di polenta
1 cucchiaino di bicarbonato
sale
50 ml di latte

Come fare focaccine di patate e polenta

Sbucciare le patate e tagliarle a cubetti.

Cuocerle in acqua bollente per una ventina di minuti, fino a che non diventeranno morbide. Schiacciarle in una terrina e aggiungere il burro.

Impastare fino a che il burro non sarà completamente incorporato.

Aggiungere la farina, la polenta, il sale e il bicarbonato.

Impastare il tutto. Aggiungere il latte poco alla volta, fino ad ottenre un impasto morbido.

Stendere l’impasto su una superficie infarinata oppure (come ho fatto io) direttamente sulla carta da forno che ho poi messo nella teglia, formando un cerchio spesso circa un cmq. Tagliare l’impasto in 12 spicchi.

Staccare gli spicchi e disporli in maniera da distanziarli un po’, praticando su ognuno di essi delle incisioni.

Cuocere in forno preriscaldato a 200° per circa mezz’ora (o comunque finchè non di noterà una certa doratura).

Ecco il risultato 😀 :

Vanno servite calde. 😉

La ricetta dice che possono essere servite con zuppe e pasticci.

Secondo me anche con formaggi e salumi. Infatti ci ho messo su sottiletta e prosciutto cotto (non avendo altro in casa :S) e le ho fatte stare un paio di minuti nel forno ancora caldo in modo da far sciogliere il formaggio. 😉

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 16:51

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP