Cuddura cull’ova

Difficoltà:
Cottura:
50 min
Preparazione:
60 min
Per:
6
cuddure

La cuddura cull’ova è un dolce tipico siciliano che si prepara per Pasqua, così come le scarcelle pugliesi o la cuzzupa calabrese. Si tratta di biscotti pasquali che hanno forme particolari legate a questa festività, come il classico cestino intrecciato (il panarieddu), il campanile (campanaru), la colomba e così via.

La ricetta della cuddura cu l’ova prevede sempre un numero dispari di uova sode decorative; potete prepararne una sola bella grande o, come ho fatto io, divertirvi a creare forme diverse. Magari chiamate a raccolta i bambini per aggiungere gli zuccherini, io lo facevo sempre con mia nonna quando preparava il casatiello dolce napoletano. :)

Vi auguro una buona giornata golosauri!

Ingredienti per le cuddura cull’ova

400 g di farina
150 g di zucchero
2 uova
100 g di burro o strutto
40 g di latte
10 g di lievito per dolci
buccia di limone grattugiata
Per decorare:
6 uova sode
1 uovo per spennellare
zuccherini

Come fare le cuddura cull’ova

Iniziate cuocendo le uova che serviranno per la decorazione. Mettetele in acqua fredda e fatele cuocere per 7 minuti da quando l’acqua inizia a bollire e lasciate raffreddare.

In una ciotola mettete farina e lievito setacciati, disponete a fontana e mettete al centro tutti gli altri ingredienti.

Lavorate fino ad ottenere un composto omogeneo. Avvolgete nella pellicola e mettete in frigo per almeno un’ora.

Dividete l’impasto in due parti, metà stendetelo fino ad ottenere uno spessore di circa un centimetro e ricavate delle campane (io ne ho fatte tre).

Con i ritagli fate i dettagli. Conservate un pochino di impasto per le striscioline che chiuderanno le uova.

Con l’altra metà formate dei cordoncini spezzi un cm.

Fate una treccia. Io l’ho poi divisa in tre pezzi.

Su una teglia rivestita di carta da forno, formate le vostre cuddure. Io ho fatto i tre cestini, arrotolando la pasta attorno alle uova, e tre campane, su cui ho appoggiato le altre tre uova.

Con il pezzetto di impasto tenuto da parte, formate dei piccoli cordoncini per ingabbiare le uova. Spennellate con l’uovo sbattuto e decorate con gli zuccherini.

Cuocete in forno preriscaldato statico a 170° per circa 40-50 minuti. Lasciate raffreddare completamente prima di servire le vostre cuddure cu l’ova. :)

Come conservare

Si conserva per 5 giorni ben chiuso a temperatura ambiente.
 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 12:33

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 8 commenti a "Cuddura cull’ova"

(media voti:3 su 8 commenti)
  1. grazie a te cristina! :)

  2. Buonissime! Ricetta fantastica.Grazie

  3. serena bella, ne sono strafelice! :))) buona pasqua anche a te e alla tua piccola. <3

  4. Cara Elena, anch’io mi sono emozionata :) da siciliana che vive lontano dalla sua terra, queste sono le cose che forse mi mancano di più…..proverò a fare la cudduredda per la mia piccola :) grazie sempre, sei eccezionale ^_^

    Buone feste, carissima!

    Serena

  5. emanuela ti dirò, io le ho messe crude e una volta aperte non erano del tutto cotte, percio’ ho consigliato di cuocerle. :\

  6. Brava!una domanda,ma le uova non si possono mettere crude?visto che devono stare in forno 50minuti?non si rassodano….

  7. che felicità simona! :)

  8. Ciao Elena,solo a leggere la ricetta mi sono letteralmente emozionata perché mi hai ricordato la mia infanzia! Grazie grazie grazie! Quest’anno le farò sicuramente ai miei bambini!

TOP