Cornetti sfogliati

Difficoltà:
Cottura:
15 min
Preparazione:
2 ore + riposo
Per:
15
cornetti

I cornetti sfogliati mi sono stati richiesti più e più volte, così approfittando del periodo lievitati che sto avendo in queste ultime settimane, ho deciso di provare a farli. Spesso mi si chiede se c’è qualcosa che non mi riesce, e tra le varie, c’è la forma dei cornetti. Vi ho comunque dato qualche piccolo consiglio per avere dei cornetti da bar perfetti! 😀

A parte questo, i due suggerimenti che vi do, sono: usate burro di qualità, perchè il alla fine è l’ingrediente che si sente di più; non usate margarina, se avete dei problemi con il burro meglio fare un altro dolce, il cornetto DEVE essere burroso. 😀 E poi armatevi di pazienza, nel fare le pieghe ed aspettate il riposo in frigo, perchè il burro deve essere ben freddo, altrimenti si mescola all’impasto ed addio effetto sfogliato!

Per me il cornetto deve essere colmo di crema, quindi ho preferito cuocerlo vuoto e poi, una volta pronto, l’ho aperto e riempito di crema (e di amarene!). Se li volete già farciti, prima di arrotolare i vostri triangolini, mettete un pochino di crema, nutella o marmellata, senza esagerare altrimenti avrete difficoltà ad arrotolarli!

Se poi come me, siete amanti dei cornetti di pasta brioche, sul sito trovate anche la ricetta per prepararli!

Vi auguro una buona giornata! :)

 

Ingredienti per i cornetti sfogliati

250 g di farina 00
250 g di farina manitoba
2 uova
100 g di burro
100 g di zucchero
15 g di lievito di birra fresco
200 ml di latte tiepido
6 gocce di essenza di vaniglia
1 pizzico di sale
Per la sfogliatura:
200 g di burro freddo
Per la copertura:
1 uovo
zucchero semolato
zucchero a velo per spolverare

Come fare i cornetti sfogliati

Sciogliete il lievito nel latte tiepido, insieme allo zucchero.

In una terrina mettete le farine setacciata ed un pizzico di sale.

Al centro ponete il latte con il lievito, le uova leggermente sbattute e la vaniglia.

Lavorate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Aggiungete il burro a pezzetti.

Amalgamate il tutto.

Fate riposare quattro ore a temperatura ambiente.

Stendete su un piano infarinato fino ad ottenere un rettangolo spesso poco meno di un centimetro.

Mettete il panetto di burro tra due fogli di carta da forno e schiaccitelo con il matterello fino ad ottenre un rettangolo grande quaanto di due terzi dell’impasto che avete steso.

Con la foto seguente sarà tutto più chiaro. 😀 Se il burro si fosse ammorbidito, mettete una ventina di minuti in frigo l’impasto con sopra il burro.

Piegate prima dal lato vuoto

e poi l’altro lato.

Mettete in frigo trenta minuti. Stendete (rivolgendo la parte arrotolata verso di voi)

E piegate una

e due volte.

Mettete in frigo trenta minuti, ruotate di 90°, in modo da avere sempre la parte arrotolata verso di voi

e stendete la pasta.

Piegate una

e due volte.

Mettete in frigo trenta minuti.

Stendete su un piano infarinato fino ad ottenere uno spessore di poco meno di un cm.

Io ho preso male le misure, il mio rettangolo doveva essere piu’ largo e piu’ stretto, ma ho ovviato tagliandolo a metà come in foto.

Ricavate dei triangolini (se riuscite ad ottenerli più lunghi, meglio ancora!).

Allungateli leggermente

e iniziate ad arrotolarli partendo dalla base, cercando sempre di tirare un po’ l’angolo superiore, in modo da rendere la pasta piu’ sottile e fare più giri.

Poggiate su una teglia rivestita di carta da forno e lasciate lievitare tre ore a temperatura ambiente (non deve fare molto caldo altrimenti il burro si potrebbe sciogliere).

Una parte dei cornetti io li ho messi a congelare ben distanziati tra loro e, una volta congelati, li ho messi in un sacchetto, sempre in freezer. Quando avrò voglia di cornetto, mi basterà tirarli fuori dal frigo la sera prima e la mattina dopo infornarli. 😀

Questi sono i cornetti che ho lasciato lievitare. Spennellateli con un po’ d’uovo sbattuto e spolverateli con dello zucchero.

Cuocete in forno preriscadato statico a 180° per circa 15 minuti. Lasciate raffreddare coprendo con un panno e servite i vostri cornetti spolverandoli con un po’ di zucchero a velo! :)

Come conservare

Si conserva per 1 giorno ben chiuso a temperatura ambiente. 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:40

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP