Zuppa di cipolle

Difficoltà:
Cottura:
1 h e 30 min
Preparazione:
10 min
Per:
4
persone

Alcuni di voi mi hanno detto che non metto abbastanza ricette di zuppe, così questa settimana ho deciso che mi darò da fare, ed iniziamo con una zuppa che io ho trovato meravigliosa: la zuppa di cipolle (o come si dice in Francia, soupe à l’oignon ).

Si tratta di una zuppa quasi esclusivamente a base di cipolle, in grado di conquistare anche chi non la ama. Inoltre è una ricetta molto dietetica, visto che le cipolle hanno pochissime calorie. Quel po’ di burro poi da’ un sapore che provoca quasi dipendenza. 😀

Vi consiglio assolutamente di provarla in una di queste fredde sere, vi rinfrancherà il morale! :)

Potete servire la zuppa di cipolle così, come trovate la ricetta, oppure potete mettere in un tegame, delle fette di pane abbrustolito, coprirle con la zuppa e spolverare il tutto con della gruyère. Passatela in forno giusto il tempo di farla gratinare e vi assicuro che mi ringrazierete. 😉

Buona giornata!

 

Ingredienti per zuppa di cipolle

500 g di cipolle
800 ml di brodo vegetale
20 g di burro
30 g di farina
sale
pepe

Come fare zuppa di cipolle

Eliminate le estremità delle cipolle, sbucciatele e tagliatele a fettine sottili.

In una pentola capiente, sciogliete il burro.

Aggiungete le cipolle e fatele appassire a fuoco dolce, senza mai farle colorare, coprendo con un coperchio. Devono semplicemente ammorbidirsi.

Dopo venti minuti aggiungete la farina setacciata.

Mescolate ed aggiungete il brodo caldo ed un po’ di sale. Mettete il coperchio senza chiudere del tutto, per lasciar evaporare un po’ di brodo.

Lasciate cuocere la zuppa di cipolle circa un’ora. Servite con dei crostini di pane. :)

Varianti

Potete decidere di gratinare la zuppa di cipolle mettendo dei crostini di pane in una terrina grande o in 4 monoporzione. Coprite con la zuppa e spolverate con del formaggio gruyère, passate in forno a 200° finchè la zuppa non si formerà una crosticina. Potete decidere di frullarla per avere una vellutata di cipolle. Inoltre potete decidere per una zuppa più o meno liquida aggiungendo brodo o lasciando cuocere senza coperchio fino a raggiungere la densità che desiderate. 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 12:47

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP