Pizzoccheri alla valtellinese

Difficoltà:
Cottura:
25 min
Preparazione:
20 min
Per:
4
persone

I pizzoccheri sono un tipo di pasta fresca (ma che si trova anche secca in commercio, come quelli che avevo a casa) a base di farina di grano saraceno e che ricordano nella forma delle tagliatelle corte. :)

La ricetta tradizionale valtellinese prevede la cottura insieme a patate e verza (o bietole) e poi il trasferimento in una teglia insieme a formaggio Casera DOP. Nel caso vogliate provare la ricetta dei pizzoccheri alla valtellinese, ma non avete questo formaggio particolare, potete sostituirlo con provolone dolce o fontina. Di certo non è la stessa cosa, ma potete provare. 😉 Buon inizio settimana a tutti! :)

Ingredienti per pizzoccheri alla valtellinese

240 g di pizzoccheri
500 g di patate
400 g di verza (o bietole)
400 g di formaggio Casera
150 g di grana grattugiato
80 g di burro
1 spicchio d'aglio
salvia
sale
pepe

Come fare pizzoccheri alla valtellinese

Sbucciate le patate, lavatele e tagliatele a cubetti.

Tagliate la verza a striscioline e lavatela.

In abbondante acqua salata fate cuocere verza e patate per circa 10 minuti.

Aggiungete i pizzoccheri e fateli cuocere 10-15 minuti.

Nel frattempo fate rosolare lo spicchio d’aglionel burro e aggiungetevi la salvia.

Con una schiumarola, sollevate i pizzoccheri con patate e verza e metteteli in una terrina,a alternando col formaggio casera tagliato a cubetti.

Spolverate grana e pepe e infine colate il burro sui vostri pizzoccheri alla valtellinese. 😉

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 13:02

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP