Meringhe

Difficoltà:
Cottura:
1 h e 30 min
Preparazione:
25 min
Per:
25
meringhe

 

Le meringhe sono dei dolcetti a base di zucchero e albumi che vengono fatti asciugare (e non cuocere!) in forno, fino a dinvetare croccanti. La ricetta che vi do oggi è quella della meringa alla francese, che prevede l’asciugatura in forno a temperatura molto bassa.

Esistono altri due tipi di meringa, quella all’italiana (che consiste nel montare gli albumi e nell’aggiunta di uno sciroppo di zucchero); il composto ottenuto viene poi utilizzato per farcire o decorare dolci, o come aggiunta a creme, e in ogni caso non viene fatto asciugare in forno.

C’è poi la meringa svizzera, che viene prima lavorata a bagnomaria e poi passata in forno, a temperature più alte di quelle alla francese.

Ci sono solo alcuni piccoli consigli che vi do per una riuscita perfetta delle vostre meringhe: gli albumi devono essere a temperatura ambiente e preferibilmente vecchi di qualche giorno; la temperatura del forno deve essere bassissima, altrimenti rischierete di ingiallire i vostri dolcetti. Il tempo di cottura è indicativo, dipende anche dalla grandezza delle vostre meringhe!

Detto questo, spero che proverete la mia ricetta!  :)

Ingredienti

2 albumi a temperatura ambiente
160 g di zucchero (semolato o a velo, come preferite)

Preparazione

In una ciotola mettere gli albumi.

Montare a neve ben ferma.

Aggiungere lo zucchero un cucchiaio alla volta, continuando a lavorare con le fruste.

Rivestite una teglia da forno con della carta da forno. Per fissare la carta, mettete un po’ di composto di meringa, in modo che faccia da collante e non scivoli dalla teglia.

Formate le vostre meringhe con la sac à poche o anche a cucchiaiate.

Mettere in forno preriscaldato, ventilato, a 70°-80° per un’ora e mezza almeno; il tempo di cottura dipende dalla grandezza delle meringhe e dal vostro forno!

In ogni caso la temperatura deve essere bassa perchè le meringhe non devono cuocere, ma si deve solo asciugare l’umidità delle uova. Se risultassero gialline, vuol dire che il forno era troppo caldo. :)

Lasciate raffreddare in forno spento, aprendo lo sportello. Ed eccovi le mie meringhe! :)

Avviso agli intolleranti:

Prima di utilizzare qualsiasi ingrediente, assicuratevi che sulla confezione sia specificata l'assenza di glutine.


Avviso agli intolleranti:

Prima di utilizzare qualsiasi ingrediente, assicuratevi che sulla confezione sia specificata l'assenza di lattosio.


 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 12:27

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 157 commenti a "Meringhe"

(media voti:5 su 157 commenti)
  1. grazie giovanna! :)

  2. Le tue ricette sono interessanti e facili grazie

  3. tesoro grazie, soprattutto sui ragguagli dei tempi di cottura! <3 nuvole soffici e dolci. *_*

  4. …ed eccomi qua anche sulle meringhe!!! Il primo commento nella nuova accattivante veste grafica! <3 Ho provato finalmente anche io a cimentarmi, e devo dire che il risultato non è stato malvagio. Facendole stare in forno ventilato a 80 gradi per un'ora e mezza sono diventate belle dure all'esterno ma hanno mantenuto un cuore morbido. Credo che effettivamente se si vuole un risultato completamente asciutto bisogna prolungare i tempi ed avere molta più pazienza. Forse chi citava le tre ore non ha tutti i torti… :) Comunque, finalmente ora so farle anch'io! Adoro la cremosità degli albumi montati a neve con lo zucchero, mi sembra quasi marshmellow fluff! Mi viene da mangiarla a cucchiaiate… Eheheh! Un'altra missione compiuta, Elena! 😉

  5. ashpita! 😀

  6. Realizzate colorate.. bellissime e buonissime.. ci è voluto il doppio del tempo per cuocerle..

  7. stellina credo anche per settimane, se dentro sono asciutte asciutte! :)

  8. Tempo di conservazione?

  9. Quanto tempo si conservano?

  10. ciao cinzia! per montare belli sodi gli albumi, devono essere a temperatura ambiente e preferibilmente vecchi di qualche giorno! ecco perchè il composto mi è venuto così compatto! :)

  11. cio, ti scrivo da rubiera (RE). ho gia’ fatto alcune delle 2 ricette con buoni risultati ma le meringhe non mi sono venute bene e non ne capisco il motivo: l’impasto e’ venuto molto liquido e ho dovuto metterle sulla carta da forno con il cucchiaio. Come hai fatto invece tu a dargli quella forma a ciuffo?
    grazie.

  12. loretta bisogna avere molta pazienza! :))

  13. Adoro le meringhe,ho provato infinite volte a preparare meringhe e dischi di meringa per dolci, il risultato è stato sempre un fallimento. La difficoltà sta nella cottura, dopo averle ben montate, lucide e madreperlate e sistemate in forno, non induriscono mai, alla fine il risultato è un appiccichio che finisce nella spazzatura regolarmente.

  14. grazie di cuore sara, è la mia vittoria piu’ grande sapere di infondere coraggio nel provare ricette che sembrano difficili! spero siano venute bene! :)

  15. ciao!mi chiamo sara avevo terrore delle meringhe…ho letto un po di ricette..il terrore non è aumentato ma..poi ho letto la tua ricetta mi ha rassicurato e incoraggiata sei molto brava a sdrammatizzare complimenti!le meringhe sono in forno..molto belle!

  16. grazie mille barbara! :)

  17. buone le ricette xchè veloci e facili visto e considerato che nn sono una gran cuoca….grazie.

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP