Torta bounty

Difficoltà:
Cottura:
Senza cottura
Preparazione:
1 h e 20 min + riposo
Per:
10
persone

La torta bounty è un dolce fresco, senza cottura e molto, molto calorico. Quindi se siete della fazione “senza burro, niente mascarpone, no panna”, copritevi gli occhi e andate oltre. Se invece siete dei golosauri doc amanti del cocco ed in particolare del bounty, questa è la torta che fa per voi. 😀

Ho utilizzato una base tipo cheesecake, arricchita con cacao e cocco mentre per la farcia sono partita dalla mia ricetta dei bounty aggiungendo panna e mascarpone per avere un dolce più cremoso. Ed ovviamente ho concluso con una ganche al cioccolato al latte. Insomma un tripudio di calorica golosità!

Provatela e fatemi sapere! 😉

Ingredienti

Per la base:
250 g di biscotti
30 g di farina di cocco
20 g di cacao
150 g di burro
Per la farcia:
120 g di farina di cocco
120 g di zucchero
50 g di burro
100 ml di panna (da lasciare liquida)
250 g di mascarpone
200 ml di panna (da montare)
Per la copertura:
200 g di cioccolato al latte
100 ml di panna

Preparazione

Tritate i biscotti fino a ridurli in polvere.

Aggiungete cacao, farina di cocco e burro fuso.

Mescolate e versate in uno stampo a cerniera del diametro di 24cm, con la base rivestita di carta da forno. Mettete in frigo.

In un pentolino mettete i 100ml di panna, il burro, lo zucchero e la farina di cocco.

Ponete sul fuoco a fiamma bassa e mescolate fino a far sciogliere burro e zucchero. Lasciate intiepidire ed aggiungete il macarpone.

Fate riposare in frigo per almeno mezz’ora, il composto deve risultare ben freddo. Aggiungete la panna montata.

Versate nella tortiera e mettete in frigo per mezz’ora.

Nel frattempo spezzettate il cioccolato ed aggiungetevi la panna bollente.

Mescolate fino a che il cioccolato non si sarà sciolto. Versate nella tortiera.

Fate riposare in frigo per un paio d’ore (se la lasciate tutta la notte ancora meglio!).

Ed ecco una bella fetta della mia torta bounty. :)

Come conservare

Si conserva per 3 giorni ben chiuso in frigo.
 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 09:32

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 19 commenti a "Torta bounty"

(media voti:4 su 19 commenti)
  1. zaza io preferisco quella del banco frigo, ma vanno bene entrambe! :)

  2. Ciao scusate ma la panna e quella dolce già zuccherata oppure quella fresca dal banco frigo?

  3. grazie fabio! ^_^

  4. e meno semplice da fare di quello che sembra, ma e proprio buona, meglio farla con cioccolato amaro visto la dolcezza

  5. ma figurati serena! <3 grazie, pure a te! :*

  6. Elena cara
    si,ho capito male…scusami tanto e diamo la colpa al caldo….:)
    Buone vacanze,se ancora non le hai fatte :)

  7. serena mi riferivo alla frase “adoro il latte condensato ( avevi presentato la ricetta per farlo in questo modo anni fa,vero?) “. forse volevi scrivere dulce de leche! 😀 in ogni caso devo mettere anche la ricetta per fare in casa il latte condensato. :)
    grazie federica! ^_^

  8. Fatta!!!! Assolutamente spettacolare. Un successone. Grazie mille!!!!

  9. Elena carissima
    scusami se insisto,ma anni fa ( forse nel 2008 ) avevi messo la ricetta per fare il dulce de leche proprio cuocendo il latte condensato direttamente nel barattolo.Lo ricordo bene perché è in assoluto una delle cose che amo di più….Grazie per la tua sollecita risposta e continua così :)

  10. serena non l’ho ancora messa la ricetta, ma dovrò recuperare a quanto pare! 😀 cmq so che puoi travasare il contenuto del tubetto in un barattolo di vetro chiuso con coperchio e cuocere secondo la ricetta. oppure sì, puoi fare come la ricetta argentina. :)

  11. Elena carissima
    grazie per la ricetta della torta Bounty.Non appena l’ho vista ho dovuto provarla.E’ riuscita benissimo ed era davvero troppo buona :):).Vorrei farti una domanda a proposito della banoffe pie,ora.La ricetta prevede il latte condensato,solo che io dove mi trovo ora non lo trovo in barattolo ma solo in tubo o in un flacone di plastica.Quindi,a tuo parere,posso mettere il latte in un pentolino e farlo cuocere fino a farlo diventare dulce de leche o lo preparo direttamente facendo cuocere latte e zucchero secondo la ricetta argentina?
    Scusa per la lunghezza del mio commento,ma adoro il latte condensato ( avevi presentato la ricetta per farlo in questo modo anni fa,vero?) e devo assolutamente provare questa torta….Grazie per la tua attenzione e il tuo tempo.A presto.
    Serena.

  12. grazie domenica! 😀
    federica sì e sì! :)
    raffa vai tranquilla! solo assicurati che la ricotta sia bella compatta. 😀

  13. Ciao Elena, secondo te differisce molto il risultato finale se uso la ricotta al posto del mascarpone (che non preferisco)??
    Grazie della risposta!

  14. Ciao, una domandina…secondo te è possibile fare la ganache di copertura con il cioccolato fondente? Io non amo molto quello al latte. Nel caso utilizzo le stesse dosi?
    Grazie mille!!!!!! :-)
    Fede

  15. Fatta oggi e la fine del mondo

  16. grazie fanciulle! isa ti tocca recuperare! 😀

  17. Sembra sublime…..e facile…. sei bravissima… complimenti

  18. Che Buona ….fantastica!

  19. Ieri in stile “Abbuffati e fatti del male” ho addentato un bounty ed ho pensato “Domani scrivo ad Elena di realizzare la ricetta del bounty fatto in casa”. Non sapevo infatti che tu l’avessi già realizzata. Ed ora apro il blog e che ti trovo???Un dolce simil bounty e leggendo scopro che le barrette tu le avevi già fatte ed io me le ero perse????Ed ora chi resiste????

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP