Salsicce e friarielli

Difficoltà:
Cottura:
40 min
Preparazione:
20 min
Per:
4
persone

Salsicce e friarielli: una volta assaggiati non se ne può fare a meno! 😀 Si tratta di un piatto tipico napoletano, anche perchè i friarielli si trovano solo qui. :) E’ una verdura simile ai broccoli che se ne differenzia per la presenza delle infiorescenze e per il sapore un po’ più amaro. E’ un piatto che qui a Napoli si prepara spesso, e anche se la ricetta la conoscono un po’ tutti, ci saranno anche un bel po’ di persone che non li hanno mai preprati da soli per la prima volta. E questa mi sembre l’occasione giusta per iniziare. :)

Per i miei gusti, preferisco preparare salsicce e friarielli separati, ma alla fine potete decidere di far insaporire tutto nella stessa padella. :)

Ingredienti

4 fasci di friarielli
4 salsicce
2 spicchi d'aglio
50 g di cipolla
olio extravergine d'oliva
peperoncino
50 ml di vino bianco
sale

Preparazione

Pulite i friarielli eliminando i gambi e le foglie più dure. Conservate le infiorescenza. Lavate i friarielli per bene.

Fate cuocere i friarielli in acqua bollente finchè i gambi non si saranno ammorbiditi.

Scolateli dell’acqua in eccesso.

In una padella fate soffriggere l’aglio ed il peperoncino.

Mettete i friarielli (stando attenti agli schizzi! :) ).

Aggiungete il sale e cuocete i friarielli a fiamma bassa, girando di tanto n tanto, finchè non saranno cotti e ridotti di volume. Io li ho fatti cuocere circa 30  minuti perchè erano una bella quantità. 😛

In un’altra padella rosolate la cipolla.

Fate rosolare le salsicce.

Aggiungete il vino bianco e fate sfumare. Aggiungete un bicchiere d’acqua e coprite.

Fate cuocere le salsicce una decina di minuti, rigirandole ogni tanto.

A questo punto aggiungete i friarielli alle salsicce per far insaporire il tutto e servite salsicce e friarielli ben caldi,  magari con un bel pezzo di pane vicino! 😀

Avviso agli intolleranti:

Prima di utilizzare qualsiasi ingrediente, assicuratevi che sulla confezione sia specificata l'assenza di glutine.


Avviso agli intolleranti:

Prima di utilizzare qualsiasi ingrediente, assicuratevi che sulla confezione sia specificata l'assenza di lattosio.


 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 07:00

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 10 commenti a "Salsicce e friarielli"

(media voti:3 su 10 commenti)
  1. La ricetta è sicuramente rivisitata. A Napoli si usa soffriggere direttamente i friarielli, che non vanno confusi con le cime di rapa pugliesi,senza bollirli preliminarmente, inoltre solo aglio olio e peperoncino, mai e poi mai la cipolla!

  2. I FRIARIELLI SONO UN’ALTRA COSA!!

  3. E che vi mangiate ,gente,! La combinazione tra l’amarognolo della verdura e il piccantino della salsiccia è una favola! E io ne so qualcosa!!!!!

  4. Bellissima ricetta dal sapore tradizionale :) I friarelli sono molto simili alle cime di rapa, appartengono alla categoria broccoletti!Però sono meno amari e ripassati in padella sono squisiti..in effetti sono un pò difficili da trovare fuori da napoli,ma spesso nei mercati rionali ce l’hanno!

  5. un classico sempre gradito!!!

  6. con chiunque parlo fuori napoli, dice di non trovarli. non sono da confondere con le cime di rapa. 😉

  7. ifrarielli crescono in tutte le regioniitaliane e sono comunissimi vedi le famose orecchiette di lino banfi

  8. E’ uno dei miei secondi preferiti…:-)

  9. guardando le foto sono quasi certa che i friarelli ci siano anche in sicilia, solo che li chiamiamo in altro modo 😉

  10. ciao, io ho assaggiato i friarielli e secondo me sono le cime di rapa. Il sapore è praticamente uguale!
    Comunque ricetta buonissima, come al solito :)

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP