Roccocò

Difficoltà:
Cottura:
15 min
Preparazione:
30 min
Per:
8
persone

Ecco la prima delle mie ricette di natale. 😀

Purtroppo in questi giorni non ho internet, quindi non so se potrò mettere qualche altra ricettina prima di Natale. Spero proprio di sì. 😛

I roccocò sono un tipico dolce napoletano a base di mandorle, farina, zucchero e pisto (un mix di cannella, chiodi di garofano, coriandolo, anice stellato e noce moscata), che da’ loro l’odore ed il colore caratteristici. Alcuni mettono anche frutta candita o nocciole nei roccocò. Io sono stata più tradizionalista. 😀

I roccocò vanno mangiati abbastanza duri, infatti fanno un tipico rumore scroccherello quando si addentano. 😛

Io preferisco i roccocò più morbidi, quindi li faccio cuocere qualche minuto in meno. :)

Ingredienti per roccocò

500 g di mandorle
500 g di zucchero
500 g di farina
20 g di pisto
2 g di ammonio
150 g di acqua circa
1 uovo

Come fare roccocò

Su un piano da lavoro mettere farina, zucchero, mandorle, ammonio e pisto.

 .

 ..

Mescolare e disporre a fontana. Al centro mettere l’acqua

 .

 .

ed iniziare a lavorare.

Deve risultare un impasto molto duro, quindi non abbondate con l’acqua solo per facilitarvi il lavoro. 😀

 .

 

 .

Fare dei salsicciotti da chiudere in modo da formare delle ciambelle.

Disporre i roccocò su carta da forno e spennellare la superficie con l’uovo sbattuto.

 .

 .

Cuocere i roccocò in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti. Se li fate stare più tempo si induriscono. In realtà i roccocò SONO duri, ma visto che a mio padre piacciono più morbidi, glieli ho fatti così. 😛

 .

Ed ecco a voi i miei primi roccocò. 😀

 .

Ps potete preparare i roccocò anche una settimana prima di Natale. Per chi cucina tutto il giorno stesso, questa è una santa cosa. 😀

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 23:56

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP