Patate ripiene fredde

Difficoltà:
Cottura:
15 min
Preparazione:
20 min
Per:
14
patate ripiene

Quando vedo le patate novelle, la prima cosa che penso è: al forno con cipolle, rosmarino e tanto pepe! Poi subito dopo vedo la faccia di davide che qualche giorno fa mi ha detto: ma non è che puoi non accendere il forno fino ad ottobre? Chiaramente la risposta è stata no, ma posso almeno provare a trovare qualche alternativa di tanto in tanto, come in questo caso. 😀 Ho deciso infatti di utilizzare le patate novelle per un antipasto freddo e veloce, bollendole e facendole con una salsa tonnata semplice. Se non avete le patate novelle, potete usare anche quelle un po’ piu’ grandi, cuocendole ovviamente per più tempo. Per i ripieni date libero sfogo alla fantasia: mousse di prosciutto, crema di zucchine e ricotta, pesto e feta e così via.

Vi auguro una buona giornata golosauri accaldati! 😀

Ingredienti per le patate ripiene fredde

200 g di patate novelle
50 g di tonno in scatola sgocciolato
30 g di maionese
sale
pepe
erba cipollina

Come fare le patate ripiene fredde

Sciacquate per bene le patate novelle e mettetele in una pentola con acqua fredda. Ponete sul fuoco e cuocete una quindicina di minuti da quando l’acqua inizia a bollire. Dovranno ammorbidirsi ma non sfaldarsi!

Una volta cotte, scolatele e lasciatele raffreddare. Tagliatele poi a metà e con uno scavino (o un cucchiaino) togliete un po’ della polpa interna.

Passate la parte che avete tolto allo schiacciapatate e mescolate con il tonno, la maionese, un pizzico di sale e pepe.

Farcite le patate novelle, magari aiutandovi con una sac à poche.

Guarnite con un po’ di erba cipollina tritata e conservate in frigo fino al momento di servire. :)

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 12:20

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP