Buffalo chicken dip

Difficoltà:
Cottura:
35 min
Preparazione:
25 min
Per:
8
persone

Qualche settimana fa i nostri vicini hanno organizzato un barbecue in giardino, il tutto in perfetto stile americano. C’erano le casse di birre, gli hot dog, mille salse dai nomi impronunciabili, snack vari, piatti tipici (l’immancabile insalata di patate!), ma soprattutto la mia cara vicina e la sua adorabile madre, entrambe americane, che sono state messe sotto torchio dalla sottoscritta che voleva sapere ogni cosa dei piatti che c’erano sul tavolo. 😀 In particolare c’era quesa sorta di salsa molto densa, che ho scoperto chiamarsi buffalo chicken dip, perla quale davide è letteralmente impazzito. Mi sono ripromessa di prepararla quanto prima, solo che non è facile trovare tutti gli ingredienti tipici americani, specie salse e cheddar, a meno che non si abbia la possibilità di andare alla base NATO. Così ho usato qualche piccolo sotterfugio, cercando di ottenere un piatto come quello che ho assaggiato. 😀 Di salsa chili neanche l’ombra, nei vari supermercati che ho ispezionato, così ho utilizzato il tabaso per il piccante ed un po’ di concentrato di pomodoro per il colore, perchè alla fine dovrete ottenere una salsa arancione. Il cheddar l’ho sostituito con le sottilette al cheddar, e la panna acida me la sono fatta in casa, e trovate la ricetta qui. Se servite il buffalo chicken dip caldo, avrà una consistenza cremosa, di salsa, se lo lasciate raffreddare, sarà molto più compato, a voi la scelta! 😀

Vi auguro una buona giornata golosauri internazionali!

Ingredienti

300 g di petto di pollo
400 g di formaggio fresco tipo philadelphia
150 g di panna acida
200 g di cheddar
2 cucchiaini di tabasco
2 cucchiai di concentrato di pomodoro

Preparazione

Grigliate il petto di pollo 3-4 minuti per lato.

Lasciatelo intiepidire e tagliatelo a pezzettini.

In una ciotola mescolate il formaggio fresco con la panna acida.

Aggiungete il cheddar a pezzetti ed il tabasco.

Aggiungete il pollo

ed il concentrato di pomodoro.

Traferite in due ciotoline

e cuocete in forno preriscaldato ventilato a 180° per circa 25-30 minuti.

Servite il buffalo chicken dip sia caldo che freddo, magari accompagnandolo con dei nachos! :)

Avviso agli intolleranti:

Prima di utilizzare qualsiasi ingrediente, assicuratevi che sulla confezione sia specificata l'assenza di glutine.


 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 10:13

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 8 commenti a "Buffalo chicken dip"

(media voti:3 su 8 commenti)
  1. serena magari sostituiscila con un po’ di panna da cucina. :)

  2. Ciao volevo chiederti se c’era qualche sostitutivo della panna acida per chi non è amante dell’acidità dello yogurt, secondo te posso non metterla proprio?
    Grazie mille
    Salutissimi & Complimenti
    Serena

  3. raffi ricordo solo che c’era del bacon croccante fritto e sbriciolato sopra! cmq voglio farla assolutamente! 😀

  4. Ciao Eiena, ma la ricetta per la potato salad te la sei fatta dare? Fa tanto telefilm ammmericano…!

  5. mary siamo sulla stessa barca, anzi, nave! 😀
    patrizia è un formaggio britannico, di colore arancione! :)

  6. Scusa ho sbagliato a scrivere, volevo sapere cosa ė il cheddar. Grazie

  7. Vorrei sapere cosa ė il chiederà. Grazie

  8. non l’ho mai assaggiato però l’aspetto è invitante…e buffalo sia!!! tu mi stai facendo cucinare l’impossibile… con lo scafandro andrò al mare 😀

TOP