Pizza fantasia

Difficoltà:
Cottura:
50 min
Preparazione:
30 min
Per:
4
persone

 

L’altro giorno avevo voglia di fare una pizza, ma non c’erano gli ingredienti tipici per prepararla. Così ho guardato in giro per la cucina e l’ho farcita con quello che ho trovato. 😀

Ingredienti per la pizza fantasia

500 g di farina
300 ml di acqua calda
16 g di lievito di birra fresco
10 g di zucchero
sale
300 g di patate
4 fette di prosciutto crudo
100 g di asiago
pepe
olio extravergine d'oliva

Come fare la pizza fantasia

In una terrina mettere 150 ml di acqua calda in cui sciogliere il lievito. Aggiungere un cucchiaio di olio e lo zucchero.

Aggiungere metà della farina e mezzo cucchiaino di sale. Dopo aver impastato, aggiungere il resto della farina. Continuare a lavorare la pasta fino ad ottenere un impasto omogeneo e dividerlo in due parti.

Coprire la terrina con un panno pulito e con un maglione e lasciar lievitare per un’oretta, o finchè l’impasto per la pizza non sarà raddoppiato di volume.

Nel frattempo lavare le patate e farle cuocere in abbondante acqua per venti minuti.

Spellarle.

Ungere una teglia del diametro di 26 cm e stendervi una parte dell’impasto (io non avevo teglie adatte, così ne ho usata una rettangolare grande :P).

Mettere le fette di prosciutto crudo,

le patate tagliate a cubetti, l’asiago ed un po’ di pepe.

Coprire con l’altro pezzo di impasto e schiacciare bene i bordi. Ungere con olio.

Cuocere in forno preriscaldato a 200° per circa mezz’ora.

Tagliare a fette e servire. 😀

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 10:07

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP