Spaghetti con colatura di alici

Difficoltà:
Cottura:
10 min
Preparazione:
5 min
Per:
4
persone

Gli spaghetti con colatura di alici sono un piatto molto saporito e semplice da preparare, una sorta di spaghetti aglio e olio con una marcia in più. 😀 Per chi non la conoscesse, la colatura di alici è una salsa liquida saporitissima e molto salata, che viene prodotta a Cetara, famosissima per le sue alici. L’unico accorgimento da tenere a mente, è di non salare assolutamente l’acqua della pasta. So che la tentazione sarà tanta, ma fidatevi, non fatelo! 😀 La quantità di colatura da aggiungere dipende dal gusto personale, si va da un solo cucchiaio a persona a ben oltre. Voi assaggiate, che così non si sbaglia mai. 😉

Vi auguro una buona giornata!

Ingredienti per gli spaghetti con colatura di alici

400 g di spaghetti
4 cucchiai di colatura di alici (più extra a piacere)
1 spicchio d'aglio
olio extravergine d'oliva
prezzemolo

Come fare gli spaghetti con colatura di alici

Cuocete la pastasta in abbondante acqua NON salata.

Nel frattempo in una padella rosolate uno spicchio d’aglio.

Tenete a portata di mano la colatura di alici. :)

Sollevate la pasta al dente e trasveritela nella padella, dopo aver eliminato l’aglio. Aggiungete la colatura di alici ed un mestolo di acqua di cottura per mantecare la pasta.

Fate insaporire un paio di minuti. Servite la pasta con una spolverata di prezzemolo e mettete a tavola la colatura, nel caso qualcuno volesse aggiungerne un altro po’. 😉

Come conservare

Da consumare al momento. 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 10:24

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP