Uovo di Pasqua nocciolato fondente

Ricetta uovo di Pasqua nocciolato fondente
di
Cioccolatini 2020-11-12T16:01:37+01:00
Uovo di Pasqua nocciolato fondente

Con l’uovo di Pasqua di oggi ho accontentato l’altra fetta di persone che ama il cioccolato fondente! Ieri vi ho proposto l’uovo kinder, in quest’altra ricetta ho voluto fare le cose a dovere, ed ho temperato il cioccolato usando termometro e rispettando le temperature. Devo dire che non è stato facilissimo facendo anche le foto contemporaneamente! :D Il risultato è stato più che soddisfacente, sono riuscita addirittura a specchiarmi nel cioccolato! :D

Piccoli consigli e varianti: per non lasciare le ditate sull’uovo, usate dei guanti di lattice per maneggiare le due metà. Il mio stampo era di 14x20cm (l’ho comprato qui), ho usato quindi 500g di cioccolato per i gusci e altri 200g per spennellare la superficie e far attaccare le nocciole. Siccome ho due stampi, ho potuto preparare entrambi i gusci contemporaneamente. In caso contrario, dovrete temperare prima 250g di cioccolato e poi gli altri 250g in modo da preparare le due metà separatamente. Se non avete il termometro, potete usare il metodo di temperaggio che ho usato per l’uovo kinder, ovvero sciogliere prima metà del cioccolato, poi toglierlo dal bagnomaria ed aggiungere l’altra metà. Mescolate finchè non si sarà sciolto ed utilizzate come da ricetta! Infine: potete sostituire le nocciole con altra frutta secca, riso soffiato, cereali e così via!

Credo sia tutto, vi auguro una buona giornata golosauri temperati! :D

 

Ingredienti per l' uovo di Pasqua nocciolato fondente
Come fare l' uovo di Pasqua nocciolato fondente
Prepaparazione passo 1
1

Sciogliere 500g di cioccolato a bagnomaria, facendo in modo che l’acqua non arrivi mai a bollire. Fate attenzione a non far andare goccioline d’acqua all’interno del pentolino col cioccolato o potrebbe impazzire!

Prepaparazione passo 2
2

Il cioccolato deve essere sciolto in maniera uniforme ed arrivare ad una temperatura di tra i 40° e i 45°.

Prepaparazione passo 3
3

A questo punto bisogna prendere 2/3 del cioccolato (in questo caso 340g) e portarlo ad una temperatura di 29°. Il terzo rimasto nel pentolino, toglietelo dal bagnomaria! Potete o lavorarlo su un piano di marmo o di acciaio con una spatola (più una per pulire la prima :P ), oppure potete fare cosi: versate i 2/3 del cioccolato in una ciotola ed immergetela in acqua ghiacciata (sempre senza far entrare il cioccolato in contatto con l’acqua), mescolando continuamente e facendo attenzione a staccare il cioccolato dalle pareti del contenitore. Io ho usato un contenitore di metallo, e in casa mia faceva abbastanza freddo, quindi ho usato acqua fredda (non ghiacciata) e messo solo per pochi secondi il contenitore a contatto, mescolando continuamente.

Prepaparazione passo 4
4

Rimettete il cioccolato nel contenitore insieme a quello tenuto da parte, e mescolate fino ad arrivare ad una temperatura  di 31°. Se fosse necessario, rimettete il cioccolato a bagnomaria, io non ne ho avuto bisogno! :) Non dovrete mai superare i 33° o dovrete ripetere tutta l’operazione!

Prepaparazione passo 5
5

Per vedere se il temperaggio del cioccolato è riuscito, potete metterne un po’ su una spatola. Se si solidifica in circa 3 minuti e resta lucido, allora siete riusciti a temperare il cioccolato. :D

Versate il cioccolato nello stampo e molto velocemente, ricoprite tutta la superficie (volendo potete usare un pennello o un cucchiaio!).

Prepaparazione passo 6
6

Capovolgete per far colare il cioccolato in eccesso (io ho messo sotto una teglia con carta da forno, per recuperare il cioccolato che cola via).

Prepaparazione passo 7
7

Mi raccomando ad avere i bordi abbastanza spessi, in modo da poter unire dopo le due metà senza problemi! Nel caso potete aggiungerci un po’ di cioccolato extra dopo, per inspessirli.

Pulite per bene i bordi dello stampo.

Prepaparazione passo 8
8

Io ho lasciato a temperatura ambiente, perchè come detto più su, in cucina faceva freschetto. Nel caso, potete mettere in frigo, per non piu’ di dieci miuti, magari in un portatorta, per non far prendere umidità al cioccolato.

Capovolgete il vostro mezzo uovo. Come vedete dal mio riflesso nel cioccolato, il temperaggio è riuscito! :D

Prepaparazione passo 9
9

Se volete semplicemente un uovo di pasqua fondente, ora non vi resta che unire le due metà, come vi farò vedere dopo. ;)

Per il nocciolato invece, tritate grossolanamente le nocciole, occhio a non esagerare e a non ridurre in polvere le nocciole! Volendo potete usare anche un sacchetto per alimenti ed il matterello! :)

Prepaparazione passo 10
10

Sciogliete a bagnomaria i 200g di cioccolato fondente che avete tenuto da parte, e spennellate la superficie delle vostre uova.

Prepaparazione passo 11
11

Cospargete con le nocciole.

Prepaparazione passo 12
12

Ora per chiudere l’uovo potete o usare una sac à poche col beccuccio piccolissimo e ricoprire i bordi di una delle metà col cioccolato fuso, oppur epotete scaldare una piastra e poggiare le due metà sopra per un paio di secondi.

Non vi resta che unire il vostro uovo di Pasqua e aspettare un paio di minuti! Se volete, potete spennellare con il cioccolato fuso il punto in cui si uniscono le due metà e cospargere con le nocciole, in modo da non lasciare traccia! :)

Ed eccovi il mio uovo di Pasqua nocciolato fondente! :D

Come conservare: Si conserva per più di una settimana ben chiuso a temperatura ambiente.
Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 14 commenti a "Uovo di Pasqua nocciolato fondente"

(media voti:4 su 14 commenti)
  1. io proverei con 600g di cioccolato e 100di granella di nocciole. 😀

  2. E a quanto mi consiglieresti di ridurre la dose di cioccolato? Grazieeee infinite

  3. A quanto mi consiglieresti di ridurre nel caso le inserisca dentro?grazieeee

  4. ciao raffa! dipende tutto dall’effetto che vuoi dare: se non vuoi che dall’esterno si vedano le nocciole, allora puoi usare il sistema kinder cereali. altrimenti puoi mescolarle con il cioccolato fuso prima di versarlo nello stampo. nel secondo caso, ti consiglio di diminuire un po’ le dosi di cioccolato. 😀

  5. CON questa dimensione di stampo, volendo non attaccare fuori le nocciole intere ma optare per la granella(preferisco tratarle in modo grossolano) come le inserisco, anche nel cioccolato fuso prima don versarlo nello stampo? Oppure verso il cioccolato e poi metto la granella(tipo uovo kinder cereali per capirci)?? In questo caso quanto cioccolato mi serve per i soli due gusci?? Grazie mille come sempre!

  6. ciao antonietta! ^_^ il temperaggio serve anche a mantenere la croccantezza del cioccolato! 😀

  7. Ciao simpaticissima, io direi visto che non deve rimanere liscio non serve temperare in modo perfetto il cioccolato, poi come ho fatto e rifarò quest’anno ricopro le nocciole buona pasqua

  8. secondo me sì! 😀

  9. Ciao poiché ho visto in giro l’uovo Oreo e il mio fidanzato ne va pazzo se alle nocciole sostiusco i pezzi di biscotto secondo te viene bene?

  10. grazie ragazze! 😀

    sara un cestino di cioccolato dici? 🙂
    mirtilla nei negozi di articoli per dolci o anche su amazon! 😀

  11. Ele!! è bellissimo!!!! senti dove trovo lo stampo per l’uovo? XD

  12. Elena sei mutica 🙂 non so quanti inchini ti dovrei fare…bravissima!!

  13. Ciao Elena il tuo metodo per temperare il cioccolato mi sembra facilissimo e voglio provare….per Pasqua volevo provare a fare un cestino pieno di uova ( grandezza ovetto kinder con sorpresa) tutte diverse ma non so le dosi da utilizzare mi dai qualche consiglio?
    Un bacio grande sei bravissima

  14. fantastico! complimenti!!!

TOP