Marmellata di prugne

Difficoltà:
Cottura:
40 min
Preparazione:
20 min
Per:
1,2
kg circa di marmellata

La marmellata di prugne è stata la prima cosa che mi è venuta in mente quando mi hanno regalato una ventina di kg di prugne bianche a km 0, ovvero raccolte dagli alberi della campagna intorno a casa mia. D’altronde una volta che ne hai regalate una parte, con un chilo ci fai un dolce, con il resto non ti rimane che farne svariati vasetti di confettura. 😀

Io ho utilizzato le prugne gialle, ma con lo stesso procedimento potete fare anche una marmellata di prugne rosse; in base ai vostri gusti, potete anche diminuire leggermente lo zucchero, e per un tocco in più potete aggiungere vaniglia, cannella, zenzero, anice stellato e così via! Non dimenticate di sterilizzare i vasetti e i coperchi prima di procedere con la ricetta.

Vi auguro una buona giornata golosauri!

Ingredienti per la marmellata di prugne

1 kg di prugne denocciolate
700 g di zucchero
1 limone

Come fare la marmellata di prugne

Sciacquate le prugne ed asciugatele per bene.

Denocciolatele e pesatene la quantità prevista dalla ricetta.

Mettete zucchero e prugne in una pentola, insieme al succo del limone. Se volete potete aggiungere della cannella, una stecca di vaniglia o dello zenzero.

Mescolate e ponete sul fuoco.

Cuocete a fiamma bassa mescolando abbastanza spesso. Se si formasse della schiuma, eliminatela con una schiumarola.

Dopo 40 minuti questo era il composto che ho ottenuto.

Per vedere se la vostra confettura è pronta, mettetene un cucchiaio su un piatto. Se raffreddandosi non cola via, allora è pronta.

Passate il composto al passaverdure, per eliminare le bucce (se vi danno fastidio, altrimenti potete lasciarle 😀 ).

Versate nei barattoli sterilizzati (qui trovate il procedimento con foto passo passo)

chiudete con i coperchi (anch’essi sterilizzati) e fate raffreddare a testa in giù, avvolgendo i barattoli in un canovaccio. In questo modo si creerà il sottovuoto, date sempre una controllata e verificate che il coperchio non faccia il tipico clic clac).

Ed ecco la mia marmellata di prugne, consumatela entro tre mesi! :)

Come conservare

Si conserva per più di una settimana ben chiuso a temperatura ambiente. 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 12:35

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP