Come pulire e sfilettare il pesce

Le ricette a base di pesce mi mettevano sempre un po’ in difficoltà perchè avevo l’esigenza di trovare del pesce già pulito. Finalmente mi sono decisa a documentarmi ed ho fotografato il procedimento per pulire e svilettare il pesce. Per pulirlo non servno coltelli particolaro, ma se decidete di sfilettarli dovete avere dei buoni coltelli soprattutto affilati, per evitare di stracciare i filetti di pesce.

Di seguito vi farò vedere come pulire e sfilettare il pesce, procedimento che va bene per pesci come orata, branzino, spigole e via dicendo.

Preparazione

Ecco come si presenta il pesce al momento dell’acquisto.

Con un attrezzo apposito o con un coltello usato dal lato non affilato, eliminate le squame, partendo dalla coda e procedendo verso la testa.

A questo punto tagliate la coda e le pinne.

Praticate un’incisione sotto la la “pancia” del pesce.

Queste sono le interiora che dovrete eliminare.

Questo è il risultato che dovete ottenere.

A questo punto lavate per bene la parte esterna ed interna, eliminando le tracce di sangue. Il procedimento fino a questo punto va bene per preparare pesce al forno e non solo, farcendolo con erbette e aromi.

Per sfilettare il pesce, praticate un piccolo taglio all’alteza delle branchie arrivando alla lisca, dopodichè mettete il coltello di piatto e continuate a tagliare fino a raggiungere la pinna. In questi modo avrete staccato dalla lisca la prima metà del filetto.

Ripetete l’operazione ruotando il pesce in modo da avere rivolto verso di voi l’altro pezzo non sfilettato.

Capovolgete il pesce e ripetete l’perazione.

A questo punto, eliminate la pelle (praticando una piccola incisione tra pelle e filetto, in modo da poter staccare un po’ la pelle per poterla tirare via).

Usate i filetti di pesce per le vostre ricette e con le lische potete preparare un po’ di fumetto per arricchire il vostro piatto. :)

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 05:00

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 4 commenti a "Come pulire e sfilettare il pesce"

(media voti:5 su 4 commenti)
  1. ciao gianni! il fumetto è un brodo di pesce che si usa per insaporire i piatti di mare. io lo preparo mettendo in una pentola acqua e scarti del pesce (non le interiora però!) come lische o i gusci dei crostacei. aggiungo qualche pomodoro e del prezzemolo e lascio bollire piu’ tempo che posso, per far insaporire il tutto. poi lo filtro e lo uso per saltare la pasta o cuocere il risotto, ad esempio. :)

  2. molto semplice e bene illustrata la tua descrizione,ma toglimi una curiosità, cos’è il fumetto? preparato con le lische.
    Ciao e complimenti per le ricette.

  3. prego! :)

  4. bravissima.io non sono mai riuscita lo fa il mio pescivendolo ma da venerdi riusciro seguendo le tue istruzioni.grazie

TOP