Dado vegetale

Difficoltà:
Cottura:
60 min
Preparazione:
25 min
Per:
28
cubetti

Il dado vegetale fatto in casa è una ricetta semplicissima e che, chi ama il fai da te, apprezzerà sicuramente. Potete utilizzare le verdure e gli aromi che preferite, io ho scelto quelle che di solito uso per il brodo vegetale. Una volta pronto, l’ho congelato a cubetti (separati da carta da forno), per andare sul sicuro, dal momento che non conosco esattamente il tempo di conservazione in frigo. Su internet esistono diverse scuole di pensiero, quindi perchè complicarsi la vita quando lo si può congelare? 😀 Vista la presenza del sale, la consistenza resta granulosa, ed è del tutto normale. Per un dado vegetale biologico, vi basterà scegliere verdure bio, ovviamente. 😉

Vi auguro una buona giornata golosauri!

 

Ingredienti per il dado vegetale

200 g di carote
200 g di cipolle
150 g di zucchine
50 g di sedano
200 g di sale
salvia
timo
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva

Come fare il dado vegetale

Prendete le verdure, dopo averle sciacquate e mondate. Il peso indicato si riferisce alle verdure pulite.

Tagliate a pezzetti.

In una padella scaldate l’olio ed aggiungete le verdure.

Coprite con un coperchio e fate cuocere 5 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Aggiungete il sale.

Coprite con un coperchio e fate cuocere a fiamma bassa per circa 40 minuti. Il tempo di cottura puo’ variare in base alla grandezza delle verdure. Non c’è bisogno di aggiungere acqua, perchè le verdure rilasceranno la propria.

Quando le verdure saranno morbide

frullatele (io ho usato un frullatore ad immersione).

Trasferite di nuovo nella padella

e fate asciugare. Io ho fatto cuocere circa 15 minuti, mescolando spesso.

Trasferite su un foglio di carta da forno e livellate fino ad ottenere uno spessore di poco più di mezzo cm.

Porzionate con un coltello e mettete in freezer per 6 ore almeno.

Staccate i vostri pezzetti di dado vegetale e conservateli separandoli con carta da forno. Si conservano in freezer per sei mesi. :)

Come conservare

Si conserva per più di una settimana ben chiuso in freezer. 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:19

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP