Involtini di pollo

Difficoltà:
Cottura:
25 min
Preparazione:
25 min
Per:
4
involtini

Gli involtini di pollo sono tra i secondi di carne più semplici, ma allo stesso tempo saporiti, che ci siano. Oggi vi do la ricetta classica, con prosciutto e formaggio, ma sul sito trovate anche altre varianti sfiziose. Io ho cotto gli involtini di pollo in padella, perchè faceva ancora un po’ caldo e non mi andava di accendere il forno. 😀

Se li preparate per un buffet, una volta, pronti e intiepiditi, potete tagliarli a fettine ed infilarvi uno stuzzicadenti, prima di metterli in un vassoio.

Vi auguro una buona giornata golosauri!

Ingredienti per gli involtini di pollo

4 fette di petto di pollo
4 fette di prosciutto cotto
80 g di fontina
mezza cipolla
100 ml di vino bianco
olio extravergine d'oliva
sale

Come fare gli involtini di pollo

Prendete le fette di petto di pollo e battetele con un batticarne, senza romperle.

Aggiungete il prosciutto ed un pezzo di fontina.

Arrotolate ben stretto, cercando di sigillare anche i lati, così da non far uscire il formaggio in cottura.

Chiudete con lo spago (qui trovate il procedimento per una chiusura ottimale).

In una padella rosolate la cipolla.

Aggiungete gli involtini e fateli rosolare per bene.

Aggiungete il vino bianco coprite e lasciate cuocere una quindicina di minuti.

Scprite per far asciugare il liquido in eccesso e servite i vostri involtini di pollo, dopo aver eliminato lo spago. :)

Come conservare

Si conserva per 2 giorni ben chiuso in frigo. 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:14

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP