Cupcake vegan al cioccolato e lamponi

Difficoltà:
Cottura:
25 min
Preparazione:
40 min
Per:
12
cupcake

Ho preparato questi cupcake vegani domenica scorsa, per mia mamma; sono partita dalla ricetta della crazy cake ed ho poi aggiunto lamponi e panna 100% vegetale. Sono venuti fuori del dolcetti soffici e anche molto carini da vedere. A patto che non facciate come me, ovvero farvi scappare la busta con il contenitore dei cupcake e creare un unico agglomerato di cupcake, panna e cioccolato ormai indistinguibili. 😀

Se siete in periodo di fragole, potete utilizzarle al posto dei lamponi, che non sempre si trovano con facilità.

Vi auguro una buona giornata golosauri!

Ingredienti per i cupcake vegan al cioccolato e lamponi

90 g di farina
15 g di cacao
80 g di zucchero
8 g di lievito per dolci
125 ml di acqua
40 g di olio di semi
12 lamponi
Per la copertura:
200 ml di panna vegetale
12 lamponi
50 g di cioccolato fondente

Come fare i cupcake vegan al cioccolato e lamponi

In una ciotola mescolate farina, lievito e cacao.

Aggiungete acqua e olio.

Versate metà del composto negli stampini per muffin con i pirottini di carta o unti con un po’ d’olio. Mettete al centro un lampone (alcuni erano piccolissimi, così ne ho messi due 😀 ).

Coprite con l’impasto rimanente.

Cuocete in forno preriscaldato statico a 180° per circa 20-25 minuti. Lasciate raffreddare completamente.

Decorate con la panna montata.

Aggiungete un lampone su ogni cupcake e decorate con un po’ di cioccolato fuso. ^_^

Come conservare

Si conserva per 1 giorno ben chiuso in frigo. 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:21

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP