Porridge

Difficoltà:
Cottura:
5 min
Preparazione:
5 min
Per:
1
persone

Il porridge (o pappa d’avena) è una zuppa di avena dolce diffusissima in Inghilterra per la prima colazione; la ricetta base prevede fiocchi d’avena e latte (magari alleggerito con acqua), dolcificati a piacere e ai quali si aggiunge alla fine frutta fresca e frutta secca. Si tratta di un piatto molto salutare, che sazia senza appesantire troppo, ed un po’ alla volta ha iniziato a diffondersi anche qui in Italia, così ho deciso di provarlo anche io. E devo dirvi che mi è anche piaciuto! 😀

Potete utilizzare tranquillamente latte vegetale per una versione vegan, arricchirlo con la frutta che preferite e, per i piu’ golosi, anche un po’ di cacao ci starebbe bene. E a seconda dei vostri gusti potete prepararlo più o meno denso, modificando le dosi dei liquidi.

Esiste anche una versione estiva del porridge, il porridge overnight (letteralmente “tutta la notte”): vi basterà far riposare tutta la notte i fiocchi d’avena con latte (e acqua volendo) in frigo e poi servirlo freddo il giorno dopo, sempre con frutta, mandorle, yogurt o ciò che preferite.

Vi auguro una buona giornata golosauri! 😀

Ingredienti per il porridge

50 g di fiocchi d'avena
100 ml di latte
100 ml di acqua
1 cucchiaio di sciroppo d'acero o miele
100 g di frutta fresca (io ho usato lamponi, mirtilli e fragoline)
30 g di frutta secca (io ho usato le mandorle)

Come fare il porridge

In un pentolino mettete latte, acqua e fiocchi d’avena.

Fate cuocere per 5 minuti o fino a che non otterrete una crema densa. Aggiungete lo sciroppo d’acero.

Trasferite il porridge in una ciotola

e servite con la frutta fresca e secca, e se volete con un altro pochino di sciroppo d’acero.

Come conservare

Da consumare al momento.
Avviso agli intolleranti:

Prima di utilizzare qualsiasi ingrediente, assicuratevi che sulla confezione sia specificata l'assenza di glutine.
 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:32

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 13 commenti a "Porridge"

(media voti:5 su 13 commenti)
  1. concetta prova a diminuire la quantità di latte! :) calcola che comunque verrà un po’ meno cremoso rispetto a quello scaldato. :)

  2. Ho seguito i tuoi consigli ma.niente da fare. È rimasto tutto liquido. Cosa ho sbagliato? :(

  3. con un po’ di pellicola, li mescolo giusto all’inizio per amalgamare e basta. :)

  4. Ciao Elena grazie della risposta. Come devo colprirlo? Quindi cereali e latte senza mischiare ?

  5. ciao concetta, in pratica metti i cereali in un contenitore, aggiungi latte freddo, copri e metti in frigo a riposare tutta la notte! :) e poi puoi dolcificarlo a piacere, aggiungere frutta, e così via.

  6. Mi spieghi quella della notte?

  7. mi fa piacere valentina! la rivincita del porridge. 😀

  8. Ciao Elena Questa mattina ho provato il porridge! Ho sempre pensato che fosse un pappone disgustoso con uvetta (che detesto) e simili .. finché ho provato la tua ricetta e anche se non ho messo frutta perché non ne avevo, devo dire che è proprio delizioso

  9. insperatamente, è piaciuto anche a me! 😀

  10. Amo il porridge, l’ho conosciuto tre anni fà e da allora è una delle varianti alla mia colazione salutare che spesso uso. Io però lo preparo la sera e lo lascio riposare tutta la notte. Diventa quasi un budino ed al mattino se mi va caldo gli dò una ripassata veloce nel micronde. e se al momento aggiungi qualche goccia di cioccolato fondente oltre alle nocciole diventa una golosità immane….

  11. se prendo l’abitudine magari lo faccio diventare la mia colazione salutare! 😀

  12. E’ buonissimo, piace molto anche a me , ogni tanto lo preparo per colazione o anche per pranzo…… mi piace molto con la banana e l’uvetta o anche con la pera!

  13. Ne ho mangiato tantissimo quando ero incinta 😛
    Io lo preparavo la sera prima, latte tiepido, avena e frutta essiccata, tutto nel thermos. La mattina era appena tiepido, morbidissimo.
    Adesso mi hai fatto venire voglia 😉

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP