Ragù di seitan

Difficoltà:
Cottura:
1 h e 10 min
Preparazione:
15 min
Per:
4
persone

Il ragù di seitan è un’alternativa vegetale al classico ragù alla bolognese. Per chi si stesse chiedendo cos’è il seitan, si tratta di si tratta di un impasto formato prevalentemente da glutine, che si trova al supermercato in forma di panetti o di fette, e che io trovo sia molto buono anche alla piastra. :)

Il ragù di seitan è piaciuto non solo a me, ma anche a Davide, notoriamente amante della carne, che se l’è mangiato a cucchiaiate direttamente dalla padella. Sul sito c’è la ricetta di un altro ragu vegano, quello con il granulare di soia, un ingrediente un po’ piu’ difficile da reperire. Provate e fatemi sapere quale vi è piaciuti di più. 😉

Vi auguro una buona domenica golosauri!

 

Ingredienti per il ragù di seitan

250 g di seitan al naturale
750 ml di passata di pomodoro
1 cipolla
1 carota
1 costa di sedano
100 ml di vino rosso
olio extravergine d'oliva
sale

Come fare il ragù di seitan

Prendete il seitan

e tritatelo molto finemente.

In una padella rosolate cipolla, carota e sedano tritati.

Aggiungete il seitan e fatelo rosolare un minuto.

Aggiungete il vino rosso.

Appena sarà evaporato, aggiungete la passata di pomodoro ed il sale. Coprite e fate cuocere per circa un’ora a fiamma bassa.

Ed ecco pronto il ragù di seitan, da poter utilizzare per condire pasta gnocchi, lasagne e così via. :)

Come conservare

Si conserva per 3 giorni ben chiuso in frigo. 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:30

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP