Carciofi in agrodolce

Difficoltà:
Cottura:
35 min
Preparazione:
20 min
Per:
2
persone

I carciofi in agrodolce sono stati l’altro contorno che ho preparato insieme al cavolfiore al forno. Sono molto saporiti e leggeri, e anche in questo caso il giorno dopo diventano ancora più gustosi! Ho deciso di cuocerli al forno perchè spesso quando vengono cotti in padella, i carciofi tendono a rompersi un po’, quando li mescoliamo. Invece con la cottura in forno restano al proprio posto e mangengono la forma. 😀

Se non amate l’aceto, potete sostituirlo con il succo di limone seguendo lo stesso procedimento. Provate a servirli su una bella bruschetta, magari dopo aver spalmato un po’ di caprino o di ricotta. 😉

Vi auguro una buona giornata golosauri!

Ingredienti per i carciofi in agrodolce

3 carciofi
1 cipolla
30 ml di aceto
olio extravergine d'oliva
sale
succo di limone per pulire i carciofi

Come fare i carciofi in agrodolce

Pulite i carciofi eliminando le estremità e le foglie esterne più dure. Tagliateli a metà ed eliminate la barbetta interna (sul sito trovate il procedimento con foto).

Tagliateli a fettine sottili mezzo cm e metteteli in una ciotola con acqua e succo di limone, per non farli annerire.

Cuocete per 5 minuti in acqua bollente.

Scolate e trasferite in una teglia con carta da forno.

Aggiungete sale, cipolla tagliata a listarelle, olio e aceto.

Cuocete in forno preriscaldato statico a 200° per 20 minuti e altri 5-10 minuti in modalità ventilata. Servite i vostri carciofi! :)

 

 

Come conservare

Si conserva per 2 giorni ben chiuso in frigo. 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:14

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP