Insalata di cavolo giapponese

Difficoltà:
Cottura:
Senza cottura
Preparazione:
25 min + riposo
Per:
6
persone

Ho assaggiato l’insalata di cavolo giapponese per la prima volta qualche settimana fa, in un take away orientale. Ci siamo subito innamorati della sua croccantezza e dolcezza, così, una volta a casa, ho deciso di prepararne una grossa quantità.

Non so se esista una ricetta ufficiale dell’insalata di cavolo, io mi sono attenuta a quella che ho provato e che ho apprezzato tantissimo. :) Potete arricchirla con altre verdure o servirla semplice semplice come contorno ad un bel secondo di pesce.

Vi auguro una buona giornata golosauri!

Ingredienti per l'insalata di cavolo giapponese

1 cavolo cappuccio da circa 600g
50 ml di aceto di riso o di mele
2 cucchiai di salsa di soia (facoltativa)
1 cucchiaino di zucchero
2 cucchiai di olio di semi
2 cucchiai di semi di sesamo

Come fare l'insalata di cavolo giapponese

Sciacquate il cavolo.

Eliminate qualche strato di foglie verdi.

Tagliate a striscioline sottilissime, senza affettare il gambo, che va eliminato.

Mettete in acqua fredda per mezz’ora.

Nel frattempo preparate il condimento mescolando aceto, olio, salsa di soia e zucchero.

Scolate l’insalata, sciacquatela ed asciugatela. Unite il condimento.

Fate riposare per mezz’ora e servite la vostra insalata di cavolo con i semini di sesamo.

Come conservare

Si conserva per 1 giorno ben chiuso in frigo.
Avviso agli intolleranti:

Prima di utilizzare qualsiasi ingrediente, assicuratevi che sulla confezione sia specificata l'assenza di glutine.


 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:21

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP