Torrone dei morti kinder cereali

Difficoltà:
Cottura:
Senza cottura
Preparazione:
50 min + riposo
Per:
15
persone

Il torrone dei morti kinder cereali è la variante che ho voluto preparare quest’anno. 😀 Per chi non lo sapesse, il torrone dei morti è un dolce tipico napoletano che si prepara il primo novembre, ma si inizia a trovare nelle pasticcerie già a metà ottobre. E’ una sorta di cioccolatino gigante che si presta a mille gusti, dai più classici caffè, nocciola, cassata a quelli più particolari che ogni anno fanno capolino tra i vassoi.

Per la ricetta del torrone dei morti al riso soffiato, ho usato una crema spalmabile tipo nutella, però bianca. Io l’ho comprata in un negozio di articoli per dolci, ma credo che al supermercato si trovi senza problemi. Anche lo stampo l’ho comprato lì, nel caso potete usare quello del plumcake di silicone o rivestito con un po’ di pellicola trasparente, per sicurezza.

Vi auguro una buona domenica golosauri!

Ingredienti per torrone dei morti kinder cereali

200 g di cioccolato al latte
500 g di cioccolato bianco
250 g di crema spalmabile bianca
50 g di riso soffiato

Come fare torrone dei morti kinder cereali

Sciogliete il cioccolato al latte a bagnomaria.

Versatene metà nello stampo per torrone lungo 25cm.

Spalmatelo bene sulla base e su tutti i lati, coprite e mettete in frigo 15 minuti.

Versate l’altra metà

e distribuitela su tutti i lati e sulla base. Chiudete, capovolgete e mettete in frigo altri 15 minuti, o fino a che il cioccolato non risulterà indurito.

Nel frattempo sciogliete il cioccolato bianco a bagnomaria.

Aggiungete la crema spalmabile bianca.

Mescolate ed aggiungete il riso soffiato.

Versate nello stampo. Chiudete e mettete in frigo un paio d’ore.

Ed ecco il mio torrone dei morti al kinder cereali! :)

Come conservare

Si conserva per più di una settimana ben chiuso a temperatura ambiente. 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 10:32

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP