Camille vegan

Difficoltà:
Cottura:
20 min
Preparazione:
15 min
Per:
10
camille

Le camille vegane sono il dolcetto che ho preparato ieri per la colazione; sono sofficissime, profumate e, devo dire la verità? Più buone della ricetta classica preparata un po’ di tempo fa. :) Per le mie camille senza uova e senza burro ho scelto latte e yogurt di soia, ma potete utilizzare anche quelli di riso o che comprate abitualmente.

Questi dolcetti sono perfetti non solo per chi segue una dieta vegana, ma anche per chi ha problemi di intolleranza; vedrete la felicità dei vostri bimbi (o dei nostalgici camilliani) già al primo morso!

Vi auguro una buona giornata golosauri!

Ingredienti per camille vegan

70 g di zucchero
125 g di yogurt di soia
30 g di latte di soia
60 g di olio di semi
70 g di carote grattugiate
35 g di farina di mandorle
135 g di farina
8 g di lievito per dolci
buccia d'arancia grattugiata

Come fare camille vegan

Mescolate zucchero, olio e latte di soia.

Aggiungete lo yogurt e le carote grattugiate.

Aggiungete farina e lievito setacciati.

Aggiungete la farina di mandorle e la buccia d’arancia.

Versate in uno stampo per muffin dove avrete messo dei pirottini di carta.

Cuocete in forno preriscaldato statico a 180° per circa 15-20 minuti. Per dare un po’ di colore ho messo il ventilato gli ultimi due minuti. Lasciate raffreddare prima di servire le vostre camille vegane! :)

Come conservare

Si conserva per 4 giorni ben chiuso a temperatura ambiente. 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 10:43

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP