Orata all’arancia e rosmarino

Difficoltà:
Cottura:
20 min
Preparazione:
10 min
Per:
1
orata

L’orata all’arancia e rosmarino è uno dei miei secondi di mare preferiti perchè adoro gli accostamenti un po’ più particolari, come, appunto, arancia e rosmarino. E’ uno di quei piatti che si prepara praticamente da solo, basta mettere tutti gli ingredienti in forno ed il gioco è fatto.

Io ho fatto pulire l’orata al pescivendolo, ma nel caso trovate sul sito il procedimento con foto passo passo. Con la stessa ricetta potete preparare l’orata al limone, al mandarino, al pompelmo e a qualsiasi agrume vi suggerisca la fantasia.

Buona giornata golosauri!

Ingredienti

1 orata (da circa 600g)
3 arance
1 rametto di rosmarino
1 spicchio d'aglio
olio extravergine d'oliva
sale

Preparazione

Lavate per bene le arance. Tenete da parte tre fette intere, dopodichè prendetene la buccia, aiutandovi con un pelapatate, e spremele.

All’interno dell’orata mettete due fette d’arancia, l’aglio ed un po’ di rosmarino.

Mettete l’orata in una pirofila e aggiungete l’altra fetta d’arancia, il succo, il rosmarino ed un pochino di sale.

Cuocete in forno preriscaldato statico a 180° per circa 20 minuti (dipende dalla grandezza dell’orata).

Pulite l’orata eliminando testa, pinne, pelle e lische e servite con il sughetto di cottura ed un filo d’olio a crudo.

Come conservare

Si conserva per 1 giorno ben chiuso in frigo.
Avviso agli intolleranti:

Prima di utilizzare qualsiasi ingrediente, assicuratevi che sulla confezione sia specificata l'assenza di glutine.


 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:21

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP