Treccia di sfoglia salata

Difficoltà:
Cottura:
20 min
Preparazione:
15 min
Per:
6
persone

La treccia di sfoglia è uno dei tormentoni culinari che gira su internet negli ultimi mesi; di solito si trova la versione dolce, ossia con una tavoletta di cioccolato dentro e zuccherini sopra. Sebbene mi piaceva l’idea della treccia, il solo pensiero della tavoletta di cioccolato che si brucia in forno (perchè è così, c’è poco da fare) non mi sconfinferava più di tanto. E non ci dimentichiamo che una volta raffreddata diventa di nuovo dura eh! Così ho deciso di farne una versione salata, con tanto di video tutorial che trovate in fondo alla ricetta. 😀

Io ho utilizzato capicollo e scamorza, ma potete optare anche per un ripieno vegetariano o per altri tipi di salumi e formaggi. Il risultato è più che garantito! 😀 Se invece fate parte degli irriducibili e volete comunque fare la treccia di sfoglia dolce, potete mettere al centro una tavoletta di cioccolato e sopra zuccherini, dopo aver spennellato con il latte. :)

Vi auguro una buona giornata golosauri! 😀

Ingredienti per treccia di sfoglia salata

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
70 g di capicollo o salame
70 g di scamorza o formaggio filante a piacere
latte q.b.
parmigiano grattugiato

Come fare treccia di sfoglia salata

Srotolate la pasta sfoglia.

Al centro mettete capicollo e scamorza tagliati a fettine, lasciando un paio di cm liberi sopra e sotto.

Fate quattro taglietti come in foto

e piegate i bordi della pasta sfoglia.

Fate dei tagli obliqui sulla pasta sfoglia ai lati ed eliminate la pasta in eccesso.

Tagliate la sfoglia in modo da avere delle strisce oblique di circa 2 cm di spessore.

Piegate le strisce sul ripieno, prima da un lato e poi dall’altro.

Alla fine dovrete ottenere un effetto intrecciato.

Spennellate con un po’ di latte e spolverate con il parmigiano.

Cuocete in forno preriscaldato ventilato a 180° per circa 20 minuti. Ed ecco la mia treccia di sfoglia!

E per i più esigenti, ecco il video tutorial. :)

Come conservare

Si conserva per 1 giorno ben chiuso in frigo. 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:09

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP