Madeleine

Difficoltà:
Cottura:
15 min
Preparazione:
20 min
Per:
25
madeleine

Le madeleine sono dei dolcetti francesi con la tipica forma di conchiglia, che in verità quand’ero piccola mi ricordavano più dei dischi volanti, lo ammetto. 😀 Hanno una consistenza particolare, che ricorda un po’ il plumcake ed un profumo inebriante, possono inoltre essere trovate in versione mini, e in quel caso prendono il nome di madeleinette o petite madeleine.

Qui dalle mie parti si vendevano solo quelle industriali, nelle bustone trasparenti che nulla hanno a che vedere con le madeleine preparate in casa, e che in verità avevano un’aroma alla mandorla, più che agrumato. E se Proust ritorna ai suoi ricordi d’infanzia assaggiando una madeleine, mi sembra giusto che lo faccia anche io, quindi vi ho dato sia la versione classica che quella alla mandorla, alla quale sono particolarmente affezionata. :) Se non avete lo stampo lo trovate qui!

Dedico questa ricetta a Ivana, una delle ragazze che legge il blog, attivissima nel gruppo di Gnam Gnam, che mi ha chiesto la ricetta mesi e mesi fa; per farmi perdonare le ho messe anche nella ciotolina a forma di cuore! 😀

Buona giornata golosaurì (alla franScese!). :)

Ingredienti per le madeleine

3 uova
125 g di burro
150 g di zucchero
150 g di farina
8 g di lievito per dolci
buccia di limone grattugiata
buccia d'arancia grattugiata
Per la versione alla mandorla:
1 fialetta di aroma alla mandorla
30 g di farina di mandorle

Come fare le madeleine

In una ciotola capiente mettete lo zucchero e le uova (che devono essere a temperatura ambiente).

Montatele per qualche minuto, con la planetaria o le fruste elettriche, fino a che non saranno chiare e spumose.

Sempre lavorando, aggiungete il burro fuso.

Ora aggiungete le bucce degli agrumi grattugiate, la farina ed il lievito setacciati poco alla volta, mescolando con una spatola, delicatamente, con un movimento dal basso verso l’alto. Per la versione alla mandorla, potete aggiungere in questa fase l’aroma alla mandorla e la farina di mandorle.

Otterrete alla fine una consistenza bella vellutata.

Per ottenere una cupoletta più accentuata, vi consiglio di far riposare l’impasto in frigo per mezz’ora.

Imburrate i vostri stampini per madeleine (se non ce l’avete, lo trovate qui) e mettete un pochino di impasto, senza esagerare! Magari fate prima una prova riempiendo un solo guscio e vedere come si comporta in cottura. 😉

Cuocete in forno preriscaldato ventilato a 180° per circa 10-15 minuti, o fino a doratura.

Lasciate intiepidire e capovolgete lo stampo, dando magari anche un bel colpo secco! 😀

Ed ecco le mie morbidissime e profumatissime madeleine! :)

Come conservare

Si conserva per 3 giorni ben chiuso a temperatura ambiente. 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 10:02

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP