Frittata di indivia

Difficoltà:
Cottura:
20 min
Preparazione:
20 min
Per:
1
persone

E con la ricetta di stamane terminiamo la triade di piatti a base di indivia belga (per chi se li fosse persi, gli altri due sono degli sformatini e l’indivia al forno!). Ho conservato per oggi questa frittata un po’ diversa dal solito: oltre ad essere cotta al forno, ho voluto arrotolare le foglie di indivia con fesa di tacchino e ricotta, in modo da formare delle roselline per festeggiare l’inizio della primavera. 😀

Come sempre potete sostituire la fesa di tacchino con il salume che preferite, oppure farne una versione vegetariana usando delle verdure grigliate! Se non amate la ricotta, potete usare qualsiasi formaggio spalmabile. :)

Vi auguro un buon sabato, e tenetevi pronti: ho preso lo stampo per le uova di Pasqua! 😉

Ingredienti per frittata di indivia

1 cespo di indivia belga piccolo
50 g di fesa di tacchino
40 g di ricotta
1 uovo
40 g di latte
sale
pepe
olio extravergine d'oliva

Come fare frittata di indivia

Prendete l’indivia

tagliate la base ed apritene le foglie.

Sbollentatela per circa 5 minuti, o fino a che non si sarà ammorbidita.

Lasciate intiepidire. Prendete una foglia

aggiungete la festa di tacchino e spalmate un po’ di ricotta.

Aggiungete un po’ di pepe ed arrotolate.

Tagliate poi a metà.

A baste sbattete l’uovo con il latte, un po’ di sale e pepe.

Versate in una piccola pirofila unta con un po’ d’olio o rivestita da carta da forno.

Aggiungete le roselline.

Cuocete in forno preriscaldato ventilato a 180° per circa 15 minuti.

Ed eccovi la mia frittata di indivia! :)

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 12:53

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP