Biscotti di pandoro e panettone

Difficoltà:
Cottura:
15 min
Preparazione:
25 min
Per:
40
biscotti

Dopo la crostata, eccovi  l’altra ricetta grazie alla quale ho definivamente fatto fuori gli avanzi di Natale: i biscotti di pandoro e panettone! In questo modo ho accontentato sia gli amanti delle ricette più elaborate, sia chi ha poco tempo ma non vuole rinunciare ad un dolcetto particolare. :) Sarà bello vedere l’espressione di chi li assaggerà e rimarrà sorpreso dal sapore di pandoro e panettone racchiusi in un biscotto! :)

Io amo le gocce di cioccolato bianco (quando le metto nei biscotti sembra che diano loro sapore di caramello!), ma potete anche sostituirle con quelle fondenti o con uvetta e frutta secca. Il bello di questo impasto è che si presta a tante varianti, dovete solo vedere cosa avete in dispensa! E, come sempre, potete utilizzare anche la colomba! 😉

Vi auguro una dolce domenica!

Ingredienti per i biscotti di pandoro e panettone

200 g di pandoro
200 g di panettone
80 g di burro
1 uovo
150 g di gocce di cioccolato (io ho usato le bianche)

Come fare i biscotti di pandoro e panettone

Tritate finemente pandoro e panettone.

Aggiungete il burro a pezzetti.

Lavorate fino ad ottenere un composto sbricioloso. Aggiungete l’uovo.

Lavorate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Aggiungete le gocce di cioccolato bianco e mescolate.

Formate delle piccole palline e mettetele su una teglia rivestita di carta da forno. Schiacciatele leggermente.

Cuocete in forno preriscaldato ventilato a 170° per circa 15 minuti. Lasciate raffreddare prima di servire i vostri biscotti di pandoro e panettone! 😀

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:15

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP