Tartufini vegan

Difficoltà:
Cottura:
Senza cottura
Preparazione:
40 min

Questo Natale ho fatto una quantità di biscotti impressionante da regalare, e visto che tra i miei amici c’è n’è una che è vegana, per lei ho preparato questi tartufini vegan. :) Sono facilissimi da preparare, come tutti i tartufini del resto, e squisiti vista la quantità di cioccolato! Inoltre potete prepararli anche per chi è intollerante a lattosio o uova, ma non vuole rinunciare ad un dolcetto goloso! Sonostati apprezzati sia dalla mia amica Enza che dalla mia famiglia, dove ne ho portato qualcuno. 😛

Quanto prima voglio raggruppare tutte le idee per la calza della befana, e ce ne sono un po’ visto che ho avuto il mio periodo di riproduzione in casa dei principali snack al cioccolato! 😀

Vi auguro una buona domenica golosauri, vegani e non! 😀

Ingredienti per tartufini vegan

250 g di biscotti tipo digestive o grancereale (o comunque senza derivati animale)
200 g di cioccolato fondente
200 ml di panna di soia
Per la copertura:
granella di nocciole
farina di cocco
cacao

Come fare tartufini vegan

Tritate finemente i biscotti con un mixer o mettendoli in una busta alimentare e schiacciandoli con il matterello.

A parte tritate il cioccolato fondente. Scaldate la panna e appena inizia a bollire, versatela sul cioccolato.

Mescolate finchè il cioccolato non si sarà sciolto ed aggiungete i biscotti tritati.

Mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo e mettete in frigo a raffreddare per il tempo necessario ad ottenere un impasto modellabile. Io l’ho lasciato circa mezz’ora.

Formate delle palline.

In tre ciotoline diverse mettete farina di cocco, cacao e grandella di nocciole e passatevi i tartufini. La granella di nocciole va schiacciata un po’ nei tartufini! 😉

Conservate in frigo i vostri tartufini vegani e tirateli fuori circa mezz’ora prima di servirli! :)

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 09:51

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP