Pucce ripiene

Difficoltà:
Cottura:
20 min
Preparazione:
40 min
Per:
10
pittule

La settimana scorsa ho chiesto nel gruppo di GnamGnam quali piatti tipici si preparassero per Natale nelle altre regioni; tra le varie ricette ho scelto di provare per prima quella delle pucce ripiene, che mi ha consigliato Cristina, una ragazza pugliese che mi ha mandato anche le foto di varie squisitezze. Infatti mi sa che l’anno prossimo mi muovo per tempo, perchè se volessi provare tutte le ricette consigliate, mi ci vorrebbero due mesi! Come sempre ho dovuto superare la mia ansia da ricette tipiche non napoletane, e spero di essere riuscita nell’impresa!

Le pucce sono un tipo di pane tondo e basso che si prepara nella parte meridionale della puglia e che viene farcito solitamente con salumi, formaggi, tonno e sott’olio.

La tradizione vuole che si preparino il 7 dicembre, anche in versione pizzaiola (ossia con pomodoro già nell’impasto, che solitamente non viene farcita), insieme ad altri piatti tipici, come le pittule (che somigliano tantissimo alle paste cresciute napoletane!).  Visto che mi è sembrato di capire che non esista una versione “ufficiale” dell’impasto, io ho usato la mia ricetta per pane e pizze. :)

Vi auguro una buona giornata e mando un bacino a Cristina che mi ha fatto venire l’acquolina con tutte quelle foto e se chiaramente avete altro da aggiungere o scrivere, lasciatemi pure un commento! :)

Ingredienti per pucce ripiene

1 kg di farina
600 ml di acqua tiepida
100 ml di olio extravergine d'oliva
20 g di sale
10 g di zucchero
20 g di lievito di birra fresco
Per il ripieno:
salumi
formaggi
sott'olio
tonno

Come fare pucce ripiene

Sciogliete il lievito nell’acqua con lo zucchero e fate aspettare un minuto, fino a che non si formerà una schiumetta in superficie, segno che il lievito è attivo.

A parte setacciate la farina e mescolatela con il sale.

Versate al centro l’acqua con il lievito e l’olio.

Impastate il tutto.

Fate riposare, coprendo con un panno, fino a raddoppiamento di volumte (io l’ho lasciato tre ore, perchè faceva freddino :) ).

Dividete l’impasto in dieci pezzetti, e stendete con le mani su una teglia rivestita di carta da forno.

Lasciate riposare un’altra ora.

Cuocete in forno preriscaldato statico a 220° per circa 20 minuti.

Tagliate le pucce a metà e farcitele a piacere! :)

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 10:54

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP