Rotolini di pancarrè fritti

Difficoltà:
Cottura:
5 min
Preparazione:
20 min + riposo
Per:
12
rotolini

La settimana scorsa ho visto sul gruppo facebook di GnamGnam che alcune ragazze hanno usato il pane per tramezzini per fare delle ricette sfiziose e veloci, sia dolci che salate. Ho dovuto provare quanto prima, e gia’ il giorno dopo ero al supermercato a comprare il pane per tramezzini! 😀 Potete usare indifferentemente questo oppure il pancarrè, eliminando la crosta!

I rotolini di pancarrè fritti possono essere farciti a piacere, con formaggio spalmabile e speck,  con ricotta e spinaci, con pomodoro e mozzarella e così via. E potete decidere di cuocerli al forno invece che friggerli. Sono talmente veloci da preparare che non potete non provarli! 😀

Vi auguro una buona giornata! :)

Ingredienti per rotolini di pancarrè fritti

6 fette di pancarrè o 3 fette di pane per tramezzini
50 g di prosciutto cotto a fette
50 g di scamorza
1 uovo
pangrattato q.b.
olio di semi per friggere

Come fare rotolini di pancarrè fritti

Se utilizzate le fette di pancarrè eliminate la crosta, se usate le fette di pane per tramezzini, tagliatele a metà. Stendetele poi con un matterello.

Fate uno strato di prosciutto, lasciando un paio di cm dal bordo superiore.

Aggiungete la scamorza tagliata a pezzetti piccoli.

Arrotolate ben stretti.

Avvolgete nella pellicola e fate riposare in frigo per mezz’ora.

Tagliateli a metà e passateli nell’uovo sbattuto

e poi nel pangrattato.

Friggete i rotolini in abbondante olio di semi ben caldo e servite! :)

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 12:06

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP