Roselline rustiche al pistacchio e ricotta

Difficoltà:
Cottura:
15 min
Preparazione:
20 min
Per:
12
persone

Le roselline di pasta sfoglia sono uno di quei piatti che richiedono un minimo sforzo per il massimo gusto! 😀 Solitamente le preparo con salumi o verdure e formaggi, quando mi capita di avere amici a cena all’ultimo secondo. Questa volta ho voluto farne una variante un po’ piu’ particolare, usando il pesto di pistacchi che mi era avanzato quando ho fatto le lasagne. 😀 Ne è uscito fuori un sapore davvero particolare, che non ti aspetti! :) Se non trovate o non avete voglia di preparare il pesto di pistacchi, potete utilizzare il pesto alla genovese. Certo stravolgerete la ricetta, ma avrete cmq un ottimo antipasto dal sapore d’estate. :)

Vi auguro una buona giornata!

 

Ingredienti

250 g di pasta sfoglia rettangolare
150 g di ricotta
60 g di pesto di pistacchi
40 g di provola o formaggio filante a piacere
80 g di pomodori secchi
sale
pepe

Preparazione

Mescolate la ricotta con il pesto ed un pizzico di sale.

Srotolate la pasta sfoglia e spalmate la crema che avete ottenuto, lasciando due tre cm vuoti in alto.

Aggiungete i pomodori secchi tagliati a striscioline, la provola a cubetti e spolverate con un po’ di pepe.

Arrotolate la pasta sfoglia.

Tagliate delle fettine di 2-3cm di spessore.

“Pizzicate” il lato che andrà a contatto con la teglia, in modo da chiuderlo.

Mettete le roselline su una teglia rivestita di carta da forno.

Cuocete in forno preriscaldato ventilato a 200° per 10-15 minuti. Ed eccovi le mie roselline rustiche al pistacchio e ricotta! :)

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:19

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP