Panini con semi di lino e di girasole

Difficoltà:
Cottura:
20 min
Preparazione:
40 min + riposo
Per:
20
panini

Il vero titolo sarebbe dovuto essere: panini con semi di lino, girasole, zucca e sesamo, ma forse sarebbe risultato un tantino lungo. 😀 Parecchio tempo fa ho comprato una confezione di semini misti con l’idea di farci dei bei panini croccanti. Quando mi sono accorta di stare lì a mangiarli a manciate, ho deciso di prepararli. E ad essere sinceri, sono stata spinta anche dal fatto che il mio pranzo olandese consisteva spesso in un bel panino ricoperto di semini! :)

Per far attacare i semi alla superficie potete usare il latte, come ho fatto io, o dell’uovo sbattuto, se vi piace un colorito piu’ scurso. Evitate l’olio, che farebbe scivolare via i semi una volta cotti. Se vi chiedete come lo so, la risposta è semplice: tempo fa ci provai, e al primo panino che presi, i semini volarono via in tutta la cucina. Ma ance al secondo, al terzo e via dicendo. 😀

Vi auguro una buona giornata! :)

Ingredienti per i panini con semi di lino e di girasole

500 g di farina 0
300 ml di acqua tiepida
70 ml di olio extravergine d'oliva
10 g di lievito di birra fresco
10 g di sale
10 g di zucchero
50 g di semi di girasole , lino, zucca e sesamo
latte per spennellare i panini

Come fare i panini con semi di lino e di girasole

Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida con lo zucchero. Aspettate che si formi una schiumetta (vorrà dire che il lievito è attivo).

Setacciate la farina e mescolatela con il sale. Mettete al centro l’acqua con il lievito e l’olio.

Impastate il tutto

Coprite e fate lievitare a temperatura ambiente fino a raddoppiamento di volume, io ho lasciato riposare due ore.

Mescolate l’impasto con i semini (ricordate di conservarne una manciata per la copertura!).

Formate dei pezzetti di impasto da circa 40g.

Appallottolateli e metteteli su una teglia rivestita di carta da forno. Spennellate con il latte ed aggiungete i semini.

Fate lievitare un’altra ora a temperatura ambiente.

Infornate i panini in forno preriscaldato ventilato a 180° per circa 15-20 minuti. Lasciate raffreddare coprendo con un panno! :)

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!


Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:20

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

TOP