Bignolata mantovana

Difficoltà:
Cottura:
55 min
Preparazione:
60 min
Per:
8
persone

La bignolata mantovana è stato il dolce piu’ sofferto e difficile da preparare. Non per la preparazione in se’, ma per il fatto che su internet ne esistono decine di versioni, tutte diverse, e non essendo di mantova, non ho avuto modo di assaggiarla. Ho anche chiesto in giro, ma nessuno ha saputo aiutarmi; ho capito solo che le costanti sono: bignè, crema allo zabaione, mousse al cioccolato e panna! Quindi, partendo da questo, ho fatto la bignolata mantovana..a modo mio! :)

Non posso che dedicarla a Maria Grazia, una delle lettrici piu’ assidue del blog e che ha avuto la pazienza di aspettare per mesi, prima di vedere la ricetta pubblicata. Mi ha mandato varie foto e ci siamo scambiate parecchie email, quindi spero che il risultato finale le piaccia! Io l’ho trovata buonissima, non so se come l’originale, ma sicuramente ottima! 😀

Vi auguro una buona giornata! :)

Ingredienti

Per i bigne':
125 ml di acqua
50 g di burro
75 g di farina
2 uova
1 tuorlo
20 g di zucchero
1 pizzico di sale
Per la crema allo zabaione:
5 tuorli
100 g di zucchero
40 g di marsala
100 ml di panna da montare
Per la mousse al cioccolato:
300 ml di latte
70 g di zucchero
30 g di farina
125 g di cioccolato fondente
200 ml di panna damontare
Per decorare:
200 ml di panna
cioccolato fondente q.b.

Preparazione

In un pentolino scaldate l’acqua con il burro, lo zucchero ed un pizzico di sale.

Quando il burro si sarà sciolto, spostate dal fuoco e mettete la farina tutta in una volta sola.

Mescolare e rimettete sul fuoco fino a formare una palla. Ci vorrà un minutino.

Fate intiepidire; aggiungete un uovo alla volta ed il tuorlo, mescolando fino a che non si sarà assorbito, prima di aggiungere quello successivo.

Otterrete un composto con questa consistenza.

Mettete  l’impasto in una sac à poche con beccuccio liscio e formate i vostri bigne’ su una teglia rivestita di carta da forno, distanziandoli tra loro. Dovranno essere molto piccoli, io ne ho fatti uscire circa una trentina.

Cuocete in forno preriscaldato a 200° per 10 minuti, abbassate la temperatura a 180° e fate cuocere altri 15 minuti. Spegnete il forno aprite lo sportello e lasciate asciugare i bignè in forno.

Preparate la crema allo zabaione lavorando i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso.

Aggiungete il marsala a filo, sempre mescolando.

Mettete a bagnomaria e cuocete per circa 15-20 minuti, mescolando sempre e senza mai far bollire l’acqua.

Alla fine otterrete un composti così.

Coprite e lasciate raffreddare.

Nel frattempo preparate la mousse al cioccolato. In un pentolino mescolate farina e zucchero ed aggiungete il latte a filo, sempre mescolando.

Fate cuocere 5-10 minuti, girando continuamente, finchè la crema non si sarà addensata. Spegnete ed aggiungete il cioccolato fondente.

Trasferite in un piatto, coprite con la pellicola a contatto e lasciate raffreddare.

Una volta fredde le due creme, aggiungete la panna montata ad entrambe (100ml nello zabaione e 200ml in quella al cioccolato), incorporandola con una spatolina.

Farcite i bignè con la crema allo zabaione (io ho fatto un forellino sotto i bignè per infilare la sac à poche e riempirli).

Ora potete assemblare il dolce. Io ci ho fatto quattro coppette grandi, potete o fare così o fare un’unica bignolata grande. :) Con ogni coppetta potete accontentare due persone! 😉

Fate uno strato di mousse al cioccolato.

Mettete i bignè.

Poi un’altro strato di mousse e uno di bignè. Alla fine decorate con la panna montata e le scagliette di cioccolato!

Lasciate riposare in frigo un paio d’ore prima di servire la bignolata mantovana! :)

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 10:20

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 17 commenti a "Bignolata mantovana"

(media voti:4 su 17 commenti)
  1. grazie per i numerosi consigli! :)

  2. iotti .ildo .reggiolo re

  3. per me la bignolata e il massimo .del dolce la sua freschezza unita alla crema che si deve formare….tra bigne crema-ciccolato-e panna e zabaione. con pezzi di cioccolato rigorosamente tritati con coltello. e per me 8 meraviglia del mondo. sono di reggiolo prv di reggio emilia ma a5 km..da Gonzaga che e prov di mantova ..questa e la sua zona fino basso mantovano. per me la vera e unica ricetta.e bigne 50 per cento crema .altri 50 per cento cioccolata. inserire panna e in esterno zabaione.. poi solo tavoletta cioccolato fondente ,tagliare schegge con coltello.inserire in superfice..la favola e… che quando si affonda il cucchiaio . i bigne si.rompono e si mescola insime tutto pasta bigne . ciocc .crema. zabaione. panna m. cicc a pezzi ——..un paradiso di gusto

  4. grazie arianna! :)

  5. La ricetta è perfetta, la ricetta originale vuole anche le scaglie di cioccolato fontente sopra! Gnam gnam!

  6. francesca ciao! è stato un errore di battitura, c’è lo zucchero, non il burro! ^_^

  7. Bellissima ricetta e da mantovana doc molto ben spiegata.
    Una sola domanda … per la mousse al cioccolato nell’elenco ingredienti metti lo zucchero e nella spiegazione metti burro e non può zucchero … quale dei due non ci va? grazie

  8. grazie delle delucidazioni! 😀

  9. Nella bignolata mantovana, la panna non è decorativa: deve essere eccellente e freschissima e i bignè ci vanno affogati dentro. Sembra pesante, ma quando gli ingredienti sono giusti, risulta golosa ma leggera

  10. 😀 siii grazie ancora bacino!!

    Maria Grazia

  11. grazie fanciulline, vi auguro una buona pasqua! :)
    maria grazia bella è DECISAMENTE la NOSTRA bignolata, si puo’ dire che è stato un parto sincronizzato, ma alla fine ce l’abbiamo fatta! perdonami tu, per averti fatto aspettare mesi! :))))

  12. :))))))))))))))))))))))))
    eccolaaaa
    wwwwoooowwwww….
    grazie Ele, grazie mille!!! sono contentissima di vedere la ricetta pubblicata,il risultato mi sembra più che ottimale.. certo che mi piace e anche molto! si è vero ho aspettato un pochino, ma devo dire che ne è valsa decisamente la pena! E anzi spero di non averti scocciato con le sollecitazioni varie di volta in volta .. :)
    è bellissima questa “nostra” bignolata! l’hai fatta solo tu è vero, ma io la sento comunque un pò nostra … :p
    e grazie ancor di più per la dedica.. mi fai commuovere :) bacino affettuoso
    grazie grazie grazie :)

    Maria Grazia

  13. Come sempre eccezionale. Tanti auguri a tutte e grazie Elena di tt la tua pazienza e bravura

  14. Beh, direi che l’esperimento è riuscito!

  15. Ma che meraviglia! Dev’essere buonissima!!!

  16. Accidenti! Che spettacolo! Un po’ laboriosa, ma appena mi avanza del tempo libero la voglio proprio provare, deve essere buonissima.Brava Elena, grazie e auguri per una Buona Pasqua a te e tutte quante passano da qui. :)

  17. Non conosco la ricetta ma sembra un ottimo dolce…da provare!!!

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP