Torta pasqualina

Difficoltà:
Cottura:
1 h e 10 min
Preparazione:
40 min + riposo
Per:
8
persone

La torta pasqualina è un piatto tipico ligure che, come dice il nome, si prepara nel periodo di Pasqua. Si tratta di una torta salata che prevede delle sfoglie fatte con un impasto di farina, acqua e olio sovrapposte. Ce ne vorrebbero parecchie, io mi sono limitata a farne due sopra e due sotto per praticità. :)

La torta pasqualina prevedere un ripieno di bietole o carciofi, un formaggio tipico ligure chiamato prescinsêua (in italiano “cagliata ligure”) che è una via di mezzo tra yogurt e ricotta, e le uova, che vanno aggiunte intere e crude e che si cuoceranno poi in forno. Esisteranno sicuramente decine di varianti della ricetta della torta pasqualina, quindi se volete potete scrivere la vostra versione nei commenti! :)

Inutile dirvi che a Napoli di formaggio tipico ligure nemmeno l’ombra, quindi ho utilizzato la ricotta. Un grazie va a Micaela, una ragazza ligure del gruppo di GnamGnam che mi ha dato qualche consiglio durante la preparazione! :)

Ingredienti

Per l'impasto:
600 g di farina
350 ml di acqua
30 ml di olio extravergine d'oliva
un pizzico di sale
Per il ripieno:
700 g di bietole
400 g di ricotta
7 uova (3 da mescolare al ripieno e 4 da aggiungere intere)
20 g di parmigiano
1 cipolla piccola
maggiorana
1 olio extravergine d'oliva
sale
pepe

Preparazione

Eliminate le radici delle bietole e sciacquatele abbondantemente.

In una pentola dai bordi alti rosolatela cipolla tritata ed aggiungete poi le bietole con un po’ di sale.

Coprite e lasciate cuocere una ventina di minuti, rigirando di tanto in tanto. Scoprite e lasciate asciugare per bene le bietole, se necessario, scolare l’acqua in eccesso.

Preparate l’impasto per le sfoglie. Disponete a fontana la farina e mettete al centro, acqua, olio e sale.

Lavorate fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Dividete in 4 parti uguali.

Coprite e lasciate riposare per mezz’ora a temperatura ambiente.

In una ciotola mescolate la ricotta, le bietole, la maggiorana, il parmigiano, un po’ di sale e pepe.

Aggiungete poi tre uova.

Stendete un panetto alla volta, fino ad ottenere uno spessore di massimo un millimetro.

Rivestite una tortiera del diametro di 24-26cm. Spennellate d’olio.

Stendete un altro panetto di pasta allo stesso modo e mettetelo sempre nella tortiera. I bordi dell’impasto devono uscire dallo stampo.

Versate il ripieno.

Aiutandovi con un cucchiaio o con le mani, ricavate quattro cavità abbastanza grandi per contenere le uova.

Mettete ora le uova, un pizzico di sale e una spolverata di pepe. Io per sicurezza, ne apro uno alla volta in un piattino per controllare che sia integro e poi lo verso nella tortiera.

Stendete gli altri due panetti come prima e coprite la torta pasqualina, sempre spennellando tra uno strato e l’altro di impasto.

Ripiegate i bordi e spennellate con un po’ d’olio.

Fate un paio di forellini sulla torta pasqualina e cuocetela in forno ventilato preriscaldato a 180° per circa 40-50 minuti.

Lasciate raffreddare completamente prima di tagliare a fette.

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:00

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 18 commenti a "Torta pasqualina"

(media voti:4 su 18 commenti)
  1. mannaggia lalletta! :(

  2. Ecco…di tutto il menù di pasqua…questa m’è venuta na schifezz’!
    Forse non l’ho lasciata abbastanza in forno, ma le uova non si sono cotte affatto e sono rimaste quasi crude! :(
    Anche quelle messe nelle bietole non si sono amalgamate bene, l’impasto era crudo ai lati e troppo cotto sotto…vabbè! Esperimento fallito. Per ora 😉

  3. yes! ^_^

  4. Lenuccia pensi che si possa fare anche usando la pasta brisèè o quella pronta per focaccia?

  5. grazie rosanna! :)

  6. Interessanti e invitanti

  7. (ho corretto! :) )

  8. valeria sono 3 uova da mescolare con le bietole e la ricotta e altre 4 da mettere inere, per un totale di sette! :)

  9. CIAO ! scusami ma le uova sono 7 o 10 nel ripieno? perché negli ingredienti c’è scritto prima 3 uova e poi 7 da mettere 3 nel ripieno e 4 sopra .. .

  10. grazie micaela! :)

  11. Buonissima
    fatta

  12. figurati! ^_^

  13. Grazie mille!!
    Gentilissima come sempre!!!

  14. ciao katy! allora pulisci i carciofi (qui trovi tutto il procedimento http://www.gnamgnam.it/2010/01/25/come-pulire-i-carciofi.htm ) e li tagli a fettine. Rosoli uno spicchio d’aglio, aggiungi i carciofi e li fai rosolare un paio di minuti. Aggiungi un paio di bicchieri d’acqua calda, copri e fai cuocere una ventina di minuti. Scopri e lasci asciugare l’acqua in eccesso. E poi li usi al posto delle bietole, seguendo la ricetta! :)

  15. Che meraviglia!!!! Bravissima!!!
    Da noi per pasqua si trova la versione con carciofi e ricotta…..come faccio .per farla coi carciofi??
    Grazie

  16. isa ma grazie! mi spavento sempre un po’ quando mi approccio a ricette di altre regioni, quindi mi informo per quanto possibile e spero di non sbagliare! :)
    clementina puoi usare 150ml di olio per un kg di farina! :)

  17. Scusa Elena, vorrei fare il casatiello napoletano, ma non vorrei usare la sugna, quanto olio mettere? grazie

  18. Ma quante belle cose ci insegni!io nemmeno sapevo questa cosa delle due sfoglie e del formaggio tipico ligure!ho sempre creduto che la pasqualina si facesse con pasta sfoglia e ricotta.Sei mitica Elena!!!Grazie per il tuo impegno nel gestire questa rubrica!

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP