Ravioli cinesi al vapore

Difficoltà:
Cottura:
30 min
Preparazione:
50 min + riposo
Per:
30
ravioli al vapore

I ravioli al vapore (in cinese “jiaozi”) sono dei fagottini di pasta farciti con carne, pesce o verdure, o tutte e tre le cose insieme. :) Quando andavo al ristorante cinese, anni fa, erano uno degli antipasti che prendevo sempre e mi chiedevo sempre come si preparassero. Come al solito piu’ facile a farsi che a dirsi! 😀

Qualche giorno il mio ragazzo aveva voglia di cinese, ma l’idea di andare in uno dei numerosi ristoranti presenti a Napoli non mi faceva impazzire, così mi sono documentata ed ho visto che preparare i ravioli cinesi era una cosa semplicissima! :)

In realtà ci vorrebbe il cavolo cinese, che io non ho trovato, ma potete sostituirlo tranquillamente con della verza. Potete decidere di cuocerli come ho fatto io, cioè prima rosolando la base e poi a vapore, oppure direttamente al vapore, poggiandoli su delle foglie di verza. Sul sito trovate anche i ravioli cinesi ai gamberi! :)

Se anche voi amate la cucina cinese, provate i miei ravioli al vapore! :)

Ingredienti

Per la pasta:
450 g di farina
225 g di acqua
1 pizzico di sale
Per il ripieno:
200 g di carne di maiale tritata
100 g di carote
100 g di cipolla
100 g di verza
5 cucchiai di salsa di soia
Per cuocere:
3 cucchiai di olio di semi

Preparazione

Preparate la pasta. Setacciate la farina e mettete al centro acqua e sale.

Lavorate fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Avvolgete nella pellicola e lasciate riposare a temperatura ambiente per un’ora.

Qui vedete la carne di maiale che non ho trovato già tritata ed ho sminuzzato con un coltello.

Triate molto finemente anche carota, cipolla

e verza.

Mescolate gli ingredienti del ripieno con la salsa di soia. Coprite e lasciate insaporire in frigo per mezz’ora.

Prendete la pasta

e stendetela fino ad ottenere uno spessore di 2-3mm. Ricavate dei dischi di 8cm di diametro.

Mettete al centro un po’ del ripieno

e chiudete a mezzaluna.

Fate ora le tipiche pieghe dei ravioli cinesi al vapore, formando una piccola “S”

che poi schiaccerete. Ripetete l’operazione lungo tutta la chiusura del raviolo.

Scaldate l’olio e rosolate la base del raviolo

Mettete i ravioli nel contenitore di bambu (o nella vaporiera) e cuocete per circa 25 minuti (dipende dallo spessore della pasta!).

Servite i vostri ravioli al vapore con della salsa d soia. :)

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 12:16

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 24 commenti a "Ravioli cinesi al vapore"

(media voti:5 su 24 commenti)
  1. non ne avevo idea! 😀 grazie, non lo farò mai più! 😛

  2. La ricetta no non è male. Però mai (!!!) non si mette le Bacchette incrociate, ne nella cucina cinese, ne giapponese. Porta sfortuna.

  3. ^_^

  4. WOOOOW

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP