Savoiardi

Difficoltà:
Cottura:
20 min
Preparazione:
40 min
Per:
40
savoiardi

I savoiardi prendono il nome dalla loro regione d’origine, la Savoia, e si tratta di biscotti dalla forma allungata, che ricordano delle dita (in inglese vengono chiamati “lady fingers”, “dita di dama”). Sono biscotti dalla consistenza spugnosa (grazie all’albume montato a neve), infatti vengono solitamente impiegati inzuppati, come nel caso del tiramisu’. Ultimamente piu’ di una persona mi ha chiesto la ricetta di questi favolosi biscotti, così ieri, approfittando della poca voglia di uscire per andarli a comprare, ho deciso di prepararli con le mie mani.

I savoiardi fatti in casa sono piu’ soffici di quelli secchi industriali e, ovviamente, piu’ buoni! Esistono degli stampi per per cuocerli ed averli piu’ alti, ma in mancanza di questi potete usare una sac à poche con beccuccio liscio, come ho fatto io. Verranno un po’ più schiacciati, ma sono davvero eccezionali! :)

Qualche piccolo consiglio: per la ricetta dei savoiardi ho usato delle uova medio grandi, quindi se avete solo uova piccole, magari usatene uno in piu’, rigorosamente a temperatura ambiente! Se non vi piace l’odore di uovo, potete aggiungere all’impasto della buccia grattugiata di arancia o limone, oppure della vaniglia.

Vi auguro una buona giornata! 😀

 

Ingredienti

3 uova medio-grandi (tuorli ed albumi separati)
90 g di zucchero (più extra per spolverare i savoiardi)
50 g di farina
30 g di fecola di patate

Preparazione

In una ciotola lavorate tuorli e metà dello zucchero fino ad ottenere un composto spumoso (io ho usato lo sbattitore per 5 minuti!).

Aggiungete poco alla volta farina e fecola setacciate, sempre lavorando con lo sbattitore.

A parte montate gli albumi con lo zucchero rimanente, fino ad ottenere un composto sodo.

Incorporate gli albumi all’altro impasto con una spatola, in tre volte, con un movimento dall’alto verso il basso.

Mettete la carta da forno su una teglia (io l’ho fatta attaccare per bene mettendo un pochino d’impasto ai quattro lati).

Formate i vostri savoiardi con una sac à poche con il beccuccio liscio. Distanziateli un po’ tra loro. Spoverate con lo zucchero semolato e lasciate riposare 5 minuti.

Infornate i savoiardi in forno preriscaldato ventilato a 160° per 15-20 minuti (dovranno dorarsi per bene, o rischierete che una volta sfornati si affloscino!). Lasciate raffreddare i savoiardi prima di toglierli dalla carta da forno. Ed eccoveli qua! :)

Avviso agli intolleranti:

Prima di utilizzare qualsiasi ingrediente, assicuratevi che sulla confezione sia specificata l'assenza di lattosio.


 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 08:00

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 24 commenti a "Savoiardi"

(media voti:5 su 24 commenti)
  1. nancy puoi provare ad utilizzare qualche mix senza glutine! la fecola puoi lasciarla invariata, controllando sempre sulla confezione che sia specificata l’assenza di glutine. :)

  2. Ciao Elena, ti seguo tantissimo e ogni volta che faccio una tua ricetta faccio sempre un figurone.
    Grazie mille.
    Volevo chiederti come sostituire la farina normale con la farina senza glutine, le dosi sono le stesse? In questo caso nei savoiardi c’è anche la fecola di patate, anche questa deve essere sostituita?
    Grazie

  3. :***

  4. Grazie Elena,
    appena provero’ (non so esattamente quando) ti faro’ sapere

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP