Topinambur con patate e funghi

Difficoltà:
Cottura:
35 min
Preparazione:
15 min
Per:
2
persone

Il topinambur è un tubero di origine americana dall’aspetto simile allo zenzero, di colore violaceo e dal sapore che ricorda il carciofo (infatti viene chiamato anche “carciofo di Gerusalemme”). Per quanto riguarda la cottura e la consistenza, ricorda molto le patate, ma a differenza di queste, puo’ essere consumato anche crudo. :)

Ho trovato il topinambur nella bottega bio di una mia amica e non ho saputo resistere! Ho deciso di prepararlo come piatto unico con funghi e patate, con aggiunta di fontina, che amo alla follia. 😀 Per questa ricetta, come ogni volta che uso i funghi secchi, invece di aggiungere brodo durante la cottura, ho filtrato con una garza l’acqua di ammollo dei funghi, che è saporitissima. Voi potete usare o il brodo vegetale o acqua bollente. Se non aggiungete formaggio, otterrete una ricetta vegan, saporitissima. 😀 Ho preferito non sbucciare il topinambur, cosa che voi potete fare se vi da fastidio la consistenza della buccia. :)

Vi auguro buona giornata! :)

 

Ingredienti

500 g di topinambur
250 g di patate
30 g di funghi porcini secchi (o 250g di freschi)
1 scalogno
olio extravergine d'oliva
100 g di fontina
sale
pepe
succo di limone

Preparazione

Mettete in ammollo i funghi secchi in acqua tiepida per una ventina di minuti.

Eccovi il topinambur! Potete sciacquarlo sotto acqua corrente (per bene!) oppure sbucciarlo.

Tagliatelo a fettine spesse circa mezzo centrimetro.

Mettetelo in acqua con un po’ di succo di limone, per evitare che si annerisca.

Sbucciate le patate e tagliatele a cubetti piccoli.

In una padella soffriggete lo scalogno ed aggiungete patate e topinambur.

Fate rosolare un paio di minuti ed aggiungete i funghi.

Rosolate un altro minutino e coprite con acqua o brodo caldo, o come ho fatto io, l’acqua dei funghi filtrata.

Coprite e lasciate cuocere 15-20 minuti. Spegnete e liasciate evaporare l’acqua. Aggiustate di sale e pepe.

Trasferite in una terrina e coprite con la fontina.

Fate gratinare una decina di minuti in forno preriscaldaot a 200° o al microonde.

Ed ecco il mio topinambur con patate e funghi. :)

Avviso agli intolleranti:

Prima di utilizzare qualsiasi ingrediente, assicuratevi che sulla confezione sia specificata l'assenza di glutine.


 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 12:03

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 8 commenti a "Topinambur con patate e funghi"

(media voti:3 su 8 commenti)
  1. grazie raffy! ^_^

  2. Buonissima, visto, però, che a mio marito non piace il formaggio, non l’ho passato in forno, ma era buono-buono lo stesso.
    Brava

  3. per un attimo ho pensato fossi passata proprio avanti alla mia casa! cmq bel coraggio, di qesti periodi, sai che folla! 😀

  4. san gregorio armeno a comperare il bue e l’asinello…

  5. grazie ragazze!
    pillow dove?! 😀 😀

  6. ieri ero sotto casa tua!! 😉

  7. Complimenti. Non mi è mai venuto in mente di realizzare un piatto con questi tuberi; noi li abbiamo solo e sempre mangiati con la bagna cauda!
    Proprio vero: si impara sempre qualcosa.Ciao

  8. Adoro i topinambur! Quando ero piccola mia madre faceva o il risotto o la crema, buonissimi davvero! Proverò sicuramente questa ricetta 😛

TOP