Polpettone di melanzane

Difficoltà:
Cottura:
1 h e 10 min
Preparazione:
30 min
Per:
8
persone

Provare una variante prima ancora di aver fatto la ricetta originale, è un mio vizio. Confesso di non aver mai preparato il polpettone di carne, ma mi sono lanciata in questo di melanzane. 😀

Si tratta di una valida alternativa se avete amici vegetariani a cena, ma anche solo se volete provare qualcosa di diverso! Infatti dall’aspetto sembra il classico polpettone, ma in realtà è molto piu’ soffice e profumato.

Potete prepararlo anche il giorno prima (negli ultimi giorni molte di voi mi chiedono ricette da preparare in anticipo!) e servirlo accompagnandolo magari con un po’ di pesto, visto che in questo periodo si raccoglie l’ultimo basilico. :)

Vi auguro buona giornata!

 

Ingredienti

350 g di patate
200 g di pane
500 g di melanzane
3 uova
2 cucchiai di pangrattato (più extra per la copertura)
200 g di asiago
olio extravergine d'oliva
1 spicchio d'aglio
basilico
sale
pepe

Preparazione

Lavate le patate e mettetele in una pentola con acqua fredda. Ponete sul fuoco e lasciate cuocere finchè le patate non si saranno ammorbidite (dipende dalla grandezza, io le ho lasciate venti minuti).

Lavate le melanzane e tagliatele a cubetti piccoli piccoli, di circa mezzo cm per lato.

In una padella antiaderente rosolate uno spicchio d’aglio.

Aggiungete le melanzane e un poco di sale.

Coprite, fate cuocere a fiamma media, rigirando spesso. Le melanzane dovrebbero cacciare la propria acqua, se però vedete che si attaccano, aggiungete poca poca acqua. Io le ho lasciate cuocere circa dieci minuti.

Eliminate l’aglio e mettete le melanzane in un contenitore alto con il basilico spezzettato ed un po’ di pepe.

Frullate fino ad ottenere una crema di melanzane.

Fate ammorbidire il pane con dell’acqua e strizzatelo per eliminare quella in eccesso.

Aggiungete la crema di melanzane e le patate schiacciate con lo schiacciapatate.

Aggiungete i due cucchiai di pangrattato, le uova, un po’ di sale e pepe.

Se l’impasto risultasse troppo morbido, aggiungete altro pangrattato.

Stendete l’impasto del polpettone su un foglio di carta da forno e ponete al centro l’asiago tagliato a strisce sottili.

Chiudete il polpettone di melanzane aiutandovi con la carta da forno.

Mettete in una teglia, sempre rivestita di carta da forno. Spennellate d’olio e spolverate con del pangrattato.

Cuocete in forno preriscaldato ventilato a 200° per circa 30-40 minuti.

Lasciate intiepidire prima di tagliare a fette il polpettone di melanzane. :)

 

Se ti è piaciuta la ricetta, condividila sui social!

Ricette simili


Chi sono

Pubblicato da Elena Amatucci il alle 11:09

La cucina è la mia passione, il mio hobby e, per mia fortuna, anche il mio lavoro, chiunque mi stia vicino per almeno cinque minuti non può non rendersi conto di quanto sia per me di vitale importanza vivere ogni giorno  immersa in profumi, odori e colori provenienti dalla mia cucina. Spero che il mio blog possa essere uno stimolo, per tutte le persone che hanno sempre guardato la cucina solo da lontano, ad avvicinarsi, e a rendersi conto che non esistono persone che sanno cucinare, ma solo persone che amano farlo. :)

Commenti

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualmente sono presenti 16 commenti a "Polpettone di melanzane"

(media voti:4 su 16 commenti)
  1. monica hai proprio ragione!! :)

  2. Perfetto, grazie mille per la dritta….. quante belle ricettine che fai!!! Quanto vorrei poter lavorare solo partime e il restante della giornata passarlo in cucina!!! :) :)

  3. grazie monica! magari puoi o dare la forma il giorno prima e poi infornarlo il giorno dopo, prima di servirlo, oppure lo cuoci prima e lo scaldi gia’ a fette, magari spennellando con un poco d’olio e mettendo delle ciotoline d’acqua in forno per non farlo seccare! 180° forno statico. :)

  4. Carissima che dire…una ricetta meravigliosa…ieri quando l’ho preparato per cena sono rimasta senza parole!!! E pure a mio marito è piaciuto molto nonostante gli iniziali scetticismi… che bontà non vedo l’ora di rifarlo!!! Senti ma se dovessi avere ospiti e vorrei farlo il giorno prima come lo riscaldo? (non ho il microonde!)Grazie mille. le tue ricette sono una garanzia!!

  5. ciao anna maria, io lo congelerei dopo la cottura, in modo da non dover accendere forno o altro al momento di mangiarlo! :)

  6. Ciao, mi piace molto il tuo blog e moltissimo le tue ricette!
    Una domanda: posso anche congelarlo? Se affermativo, meglio prima o dopo la cottura? Grazie ancora.
    Anna

  7. grazie a te donatella! :)

  8. buongiorno l’ho fatto buonissimo pero al posto delle patate ho messo ricotta epecorino sardo buonissimo ciao grazie

  9. grazie anna! :)

  10. Che idea fantastica!!! *__*

  11. grazie ivana! 😀

  12. Prima lo preparo e mangio, poi commento 😉 e che dire…. buono come sempre, alla prossima ricetta

  13. no no liliana! la vedi sotto perchè l ho usata per conservarlo. :)
    oh giulia, corro subito a vederlo! :)
    grazie mchela! 😀

  14. deliziosooooo……gnamgnam :)

  15. Ciao! E’ veramente buonissimo ricopiato nel ricettario!
    Devo assolutamente farlo!

    PS Se ti va , visita il mio nuovo blogger , non è di cucina , è fashion blogger , però visto che sono una tua grande lettrice , ci tenevo a dirtelo :-) un bacio continua così!

  16. Ma x la cottura devo coprire il polpettone con la carta d’alluminio?

Scrivi un commento e vota la ricetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP